Cisl con Caldoro su fondo garanzia nazionale: “Aiuterebbe il Sud”

AVELLINO – Il Segretario Generale della Cisl Irpina Mario Melchionna condivide in pieno la proposta lanciata recentemente dal Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro di istituire un fondo di garanzia nazionale:
“Il fondo di garanzia permetterebbe di utilizzare tutte le risorse congelate dal patto di stabilità di Regioni, Province e Comuni. Liquidità che potrebbero essere spese a favore di obiettivi e opere considerate strategiche, soprattutto investimenti che creano sviluppo, in particolare al Sud e in Campania che, da tempo porta avanti una politica di risanamento. Le risorse – prosegue Melchionna – ammonterebbero a circa dieci miliardi di euro e potrebbero dare una boccata d’ossigeno per chi lavora e produce, superando il Patto di Stabilità. Lo scopo è quello di sostenere gli obiettivi prioritari, concordati dal Governo con le autonomie locali. L’appello della Cisl Irpina, si unisce a quello della Cisl regionale e si rivolge alle istituzioni politiche a tutti i livelli, al fine di sollecitare e dare così il proprio sostegno alla proposta lanciata dal governatore campano che, andrebbe solo a vantaggio della nostra Regione. È fondamentale il consenso del Presidente della nostra Provincia, l’On. Cosimo Sibila che, permetterebbe di spendere i circa 50 milioni di euro bloccati nelle casse dell’Ente a favore di tutte quelle opere già cantierabili e considerate prioritarie nella nostra provincia, ma ancora ferme al palo”.

Notizie correlate