Commissariamento Sanità: Giusto attacca

Commissariamento Sanità: Giusto attacca
Annunciata dallo stesso premier Berlusconi nell’assemblea di Farmindustria a L’Aquila, pronta per la partenza la lettera di commissariamento per l’assessore alla Sanità Santangelo. Anche se, spiega il Ministro Sacconi, per la Campania ci sarà ancora qualche giorno per una ulteriore verifica. Il prov…

Commissariamento Sanità: Giusto attacca

Annunciata dallo stesso premier Berlusconi nell’assemblea di Farmindustria a L’Aquila, pronta per la partenza la lettera di commissariamento per l’assessore alla Sanità Santangelo. Anche se, spiega il Ministro Sacconi, per la Campania ci sarà ancora qualche giorno per una ulteriore verifica. Il provvedimento, di natura squisitamente politica, secondo il presidente della Commissione Regionale Sanità Angelo Giusto, utilizza due pesi e due misure, inquanto per la sitazione Sanità in Sicilia, che versa in condizioni peggiori della nostra e che non ha fatto nulla di straordinario per mutare cosi come ha fatto la Campania, non è stata presa alcuna iniziativa similare. Il presidente Giusto rincara la dose dicendo che hanno chiuso tutti i rubinetti, trattenendo oltre 1 miliardo di Euro che spettava alla sanità Campana per alimentare le proteste e accentuare la crisi del sistema ospedaliero. D’altro canto, commenta Giusto, chiunque sarà commissariato sarà sucessivamente inondato di soldi e potrà fare il “micracolo” così come è successo per la vicenda dei rifiuti. Intanto a palazzo S. Lucia, si tenta in extremis di far cambiare rotta al Governo con un provvedimento che riduca i tetti di spesa per la sanità privata. A questa azione si oppongono le associazioni di categoria che affermano preoccupate che il taglio porterà ad una perdita di circa 6000 unità lavorative nel settore. Intanto, in giornata, si attendono le nomine dei manager delle Asl, sono tanti i nomi in lizza, ma chi sa chi la spunterà?

Notizie correlate