Comune: successione di Biazzo, La Verde pronto a lasciare

Comune: successione di Biazzo, La Verde pronto a lasciare

Si inasprisce lo scontro tra il Sindaco Galasso e il gruppo consiliare guidato da Stefano La Verde. Al centro della contesa la questione, che sta diventando sempre più articolata, della sostuzione di Biazzo all’assessorato alla Cultura. I componenti del gruppo consiliare del Pd nei giorni scorsi avevano dato chiare indicazioni al Sindaco sulla scelta da effettuare, ossia individuare il nome tra i presenti del consiglio comunale e in virtù di tale indicazione aveva preso sempre più piede l’ipotesi della candidatura di Romei. La repentina marcia in dietro del primo cittadino, che sembra ora intenzionato a nominare un esterno, sta producendo un effetto di deflagrazione tra i consiglieri del Pd. Il presidente del gruppo consiliare Stefano La Verde arriva ad ipotizzare addirittura le sue dimissioni dalla guida del gruppo consiliare Pd. Lo stesso La Verde ha dichiarato di vedere il Sindaco ancora confuso sulla designazione del successore di Biazzo, esprimendo preoccupazione di eventuali condizionamenti di Galasso da parte di frange minoritarie, che sarebbe, secondo il capogruppo Pd, una cosa gravissima. Ribadendo le precise indicazioni date al primo cittadino, La Verde afferma che è giusto che la nomina venga espressa all’interno del gruppo, nel rispetto dell’autonomia di Galasso di scegliere chi ritiene essere il più qualificato ad assumere la delega alla Cultura. Una situazione che potrebbe rivelarsi un boomerang per Galasso qualora dovesse andare contro tendenza e affidare l’assessorato in questione senza tener conto delle indicazioni del partito. Situazione critica che ha visto ieri il succedersi di incontri tra i rappresentanti del Pd e il Sindaco ma intanto il nodo sulla questione sembra che non sia sciolto prima di lunedì prossimo.

Notizie correlate