Consiglio provinciale, Noi Sud e Pd fanno saltare la seduta

Consiglio provinciale, Noi Sud e Pd fanno saltare la seduta

L’odierna seduta di Consiglio provinciale è stata sospesa e aggiornata a venerdì prossimo per mancanza del numero legale. Durante la relazione dell’assessore al patrimio Mino Gnerre, sfiduciato dal suo stesso partito Noi Sud, gli esponenti consiliari della formazione di Iannaccone e Scotti (quattro in totale) hanno abbandonato, insieme ai consiglieri del Pd, la seduta facendo di fatto decadere la rappresentanza numerica consiliare. Erano infatti presenti solo 14 consiglieri. Quella di stamane era la seconda uscita della rinnovata Giunta di Cosimo Sibilia che ha visto il reintegro ai lavori pubblici di Gino Cusano e le nuove entrate di Vincenzo Sirignano e Linda Mastrominico rispettivamente alla vicepresidenza e alle pari opportunità.

Notizie correlate