D’Amelio: troppe poche donne nella giunta Caldoro

D’Amelio: troppe poche donne nella giunta Caldoro

“A differenza della Puglia e della Basilicata, uniche due regioni del Mezzogiorno guidate dal centrosinistra, che hanno dato vita ad esecutivi regionali per metà composti da donne, prendiamo atto del fatto che il Presidente Caldoro abbia così tanti pensieri, da non accorgersi della marginalità sociale cui ha relegato le istanze delle donne campane: del resto, dalla coalizione che lo ha espresso non ci saremmo certo aspettate un segnale di sensibilità politica verso il mondo femminile. Ma in una regione che continua ad avere uno dei tassi più bassi di attività femminile, avremmo almeno sperato in un gesto di maturità politica da parte del nuovo Presidente”. Lo afferma Rosetta D’Amelio del Partito Democratico, che aggiunge: “Con la recente Legge elettorale della Campania, le donne elette al consiglio regionale sono passate da due a quattordici su sessanta, con una percentuale che è passata dal 3.3 % al 23,3 %. La strada ci era sembrata indicata con molta chiarezza ed il nuovo Presidente avrebbe dovuto solo attuare concretamente quella volontà politica espressa dalle elettrici e dagli elettori della Campania. Così non è stato. Eppure non era così difficile. Non è solo una questione di pari opportunità – conclude la D’Amelio – è prima di tutto un problema di modernizzazione sociale ed economica della Campania”.

Notizie correlate