De Lieto: “Ad Avellino è allarme spaccio droga”

De Lieto: “Ad Avellino è allarme spaccio droga”
“Avellino è cessata oramai da un pezzo di essere quell’isola felice che è stata per decenni”. E’ quanto sostiene il Segretario dei “Pensionati per l’Irpinia”, Antonio De Lieto che intende accendere i riflettori sul problema droga, in primo luogo cocaina. “L’infiltrazione malavitosa sul territorio ir…

De Lieto: “Ad Avellino è allarme spaccio droga”

“Avellino è cessata oramai da un pezzo di essere quell’isola felice che è stata per decenni”. E’ quanto sostiene il Segretario dei “Pensionati per l’Irpinia”, Antonio De Lieto che intende accendere i riflettori sul problema droga, in primo luogo cocaina. “L’infiltrazione malavitosa sul territorio irpino è stata lenta dice – ma ora sta evidenziando la sua presenza ed il forte contrasto che le Forze dell’Ordine pongono per impedire che fette di territorio possano essere dominate dalla malavita camorristica e non, pongono in evidenza una presenza che deve essere stroncata, proprio per continuare ad assicurare al nostro territorio provinciale quella serenità e quel modello di vita che sono la peculiarità della nostra terra. Il preoccupante aumento dello spaccio di sostanze stupefacenti e degli assuntori di queste sostanze, deve preoccupare ed il fenomeno non può essere sottovalutato o minimizzato. Sono la scuola, le famiglie, i cittadini tutti che devono collaborare con le Forze di Polizia per impedire l’avvelenamento del corpo e delle menti dei nostri giovani – ha rimarcato De Lieto – in un momento di profonda crisi economica, di sbandamento di tanti giovani, di una società preoccupata, la criminalità potrebbe attecchire e trovare terreno fertile per arruolare nuovi criminali e allargare il giro degli assuntori di sostanze stupefacenti da dove prevedono facili guadagni”. “Il Partito “Pensionati per l’Irpinia” – ha concluso De Lieto – esprime solidarietà e vicinanza alla Forze di Polizia che stanno compiendo, quotidianamente, il loro lavoro per garantire sicurezza e tranquillità ai nostri cittadini e allontanare i nostri giovani dal veleno della droga”.

Notizie correlate