De Prospo: la politica non si fa con la nutella

De Prospo: la politica non si fa con la nutella
In questa corsa agguerrita per il rinnovo dell’amministrazione comunale stanno arrivando per alcuni candidati consiglieri importanti sostegni di personalità della cultura, della politica e dello spettacolo di caratura nazionale. Mario De Prospo è forse ancora più fortunato. Si mobilitano per lui per…

De Prospo: la politica non si fa con la nutella

In questa corsa agguerrita per il rinnovo dell’amministrazione comunale stanno arrivando per alcuni candidati consiglieri importanti sostegni di personalità della cultura, della politica e dello spettacolo di caratura nazionale. Mario De Prospo è forse ancora più fortunato. Si mobilitano per lui personaggi che hanno cambiato il mondo, fatto sognare, vinto battaglie vere. Se loro hanno scelto De Prospo, possono farlo anche gli avellinesi il 6 e 7 giugno. Nei prossimi giorni, intanto, arriveranno anche numerose altre adesioni, senza il minimo ritegno spazio-temporale. Loro lo hanno capito bene, scegliendo lui e il Centro Sinistra Alternativo con il candidato sindaco Antonio Gengaro, si potrà puntare su una città che non fa cultura con gli eventi e con i Bar Tabacchi alla Dogana sdoganata e i distributori di Nutella con sottofondo jazz a Villa Amendola . Cultura che per Avellino dovrà essere saperi, formazione, lavoro qualificato per far scegliere la nostra città, non per vedere le cartoline di Caravaggio, ma per farci venire cittadini a vivere e lavorare. A vivere e lavorare in quel centro storico – dalla collina Terra fino a via Francesco Tedesco – che ora, perché già troppo tempo è passato, va salvato e fatto tornare parte viva della città, con la gente, tutti i giorni, non con il ‘sogno di una notte bianca’.

Notizie correlate