Democrazia Cristiana: D’Avanzo per la Provincia

Democrazia Cristiana: D’Avanzo per la Provincia
Ufficializzato, dalla Segreteria provinciale della Democrazia Cristiana, il nome del candidato alla carica di Presidente della Provincia. Si tratta di Antonio D’Avanzo, attualmente segretario provinciale della Dc. 38 anni, originario di Avella, imprenditore nel settore della mediazione del credito, …

Democrazia Cristiana: D’Avanzo per la Provincia

Ufficializzato, dalla Segreteria provinciale della Democrazia Cristiana, il nome del candidato alla carica di Presidente della Provincia. Si tratta di Antonio D’Avanzo, attualmente segretario provinciale della Dc. 38 anni, originario di Avella, imprenditore nel settore della mediazione del credito, è alla sua prima esperienza elettorale. “Dopo 17 anni finalmente in Irpinia rinasce la vera Democrazia Cristiana. La Dc di Moro, di Sullo, di De Gasperi – dice D’Avanzo -. La vera novità di questa tornata elettorale siamo noi. I valori sono quelli di sempre, quei valori che hanno fatto grande la Dc ma che purtroppo oggi non riscontriamo in altri partiti”. Valori “antichi”, ma facce nuove: “Abbiamo deciso di scommettere sui giovani – prosegue D’Avanzo – su ragazzi freschi, puliti e con tanta voglia di fare. Io stesso sono onorato di avere la possibilità di candidarmi alla Presidenza della Provincia, a 38 anni, per un grande partito come la Dc. Siamo convinti che gli irpini decideranno di sostenere la nostra scelta. Intendiamo dimostrare che questa terra ha ancora bisogno della Dc, della sua autonomia e dei suoi valori”. D’Avanzo introduce poi i punti salienti del programma elettorale: “Ci batteremo per una svolta rispetto allo spreco di fondi pubblici per opere inutili, per politiche in favore sia dei giovani – negli ultimi abbandonati ad un destino fatto soprattutto di emigrazione – che della terza età, senza trascurare la tutela dell’ambiente”. La lista autonoma della Dc verrà presentata agli elettori la prossima settimana con due appuntamenti: il primo, a San Martino Valle Caudina, con la partecipazione del Sottosegretario all’Istruzione Giuseppe Pizza; il secondo ad Avellino.

Notizie correlate