Ex Isochimica, Preziosi risponde a Galasso

Ex Isochimica, Preziosi risponde a Galasso
«Trovo vergognoso – afferma il candidato sindaco Massimo Preziosi – che il sindaco di una città definisca “napoletano” un suo concittadino. Io sono nato e vivo ad Avellino, dove sono da sempre residente. Galasso dimentica che io ho lavorato e lavoro tuttora in questa città, esercitando da oltre 40 a…

Ex Isochimica, Preziosi risponde a Galasso

«Trovo vergognoso – afferma il candidato sindaco Massimo Preziosi – che il sindaco di una città definisca “napoletano” un suo concittadino. Io sono nato e vivo ad Avellino, dove sono da sempre residente. Galasso dimentica che io ho lavorato e lavoro tuttora in questa città, esercitando da oltre 40 anni la libera professione di avvocato, senza usufruire né di permessi né di aspettative. Queste modeste strumentalizzazioni elettoralistiche, che definirei misere, dimostrano e tradiscono la pochezza di chi non ha argomenti seri da proporre. Questa mattina sono stato presso l’area dell’ex Isochimica, che ben conosco e che è la stessa che mi dicono essere stata visitata dal sindaco ancora in carica, finalmente! E’ banale dire che io avrei sbagliato cantiere, come il dottore Galasso asserisce. Un’affermazione che non merita neanche di essere commentata. Va invece considerata la superficialità di chi dimentica di essere, in qualità di sindaco, la massima autorità sanitaria sul territorio. Egli ha quindi l’obbligo di tutelare la salute dei cittadini di Avellino. Altro che autogol o denuncia irresponsabile.

Notizie correlate