Famiglietti: ripristinare un confronto responsabile nel Pd

Famiglietti: ripristinare un confronto responsabile nel Pd

Ancora divisioni tra le fila dei democratici in merito alla possibilità di eleggere due membri del c.d.a. in rappresentanza dei comuni al di sotto dei 20mila abitanti. Al riguardo parla Luigi Famiglietti, sindaco di Frigento, che dichiara: “Il mio auspicio è che dall’assemblea provinciale prevista per l’inizio della prossima settimana, possa emergere una linea politica chiara e riconoscibile proprio a partire dal nodo relativo al rapporto con le altre forze politiche nel governo degli enti territoriali. Credo che per il Pd sia arrivato il momento di superare la stagione del rancore e della chiusura pregiudiziale, per ripristinare il primato della responsabilità. Il Partito Democratico ha il dovere mora, oltre che politico, di affermare la propria linea su tutte le questioni al centro del pubblico dibattito e di misurarsi, in un confronto leale e trasparente, con il resto delle forze pubbliche. Altro che inciuci”. Inoltre afferma che si è persa l’opportunità di dimostrare la disponibilità al dialogo nell’interesse dei cittadini, da segno di immaturità politica. Sull’operato della Lengua, Famiglietti spiega: “Invece di alzare la posta con l’evidente scopo di fermare il dialogo sul nascere, la Lengua avrebbe dovuto chiamare a raccolta il partito per lavorare ad una proposta unitaria del Pd sul governo dell’acqua. L’ho detto e lo ripeto: il Partito ha perso un’occasione d’oro per mostrare la propria solidità politica e la propria maturità democratica. E’ nostro dovere fare tutto il possibile per cercare di ripristinare le condizioni per un confronto responsabile. Ora la parola spetta all’assemblea”.

Notizie correlate