Filomena: Il Sud ha bisogno di più politica

Filomena: Il Sud ha bisogno di più politica
“Non è con i proclami che si risolve il secolare dualismo nord-sud che costituisce il vero e più grave problema di ordine economico e sociale per l’intero Paese. Il Sud, l’intero Sud e non solo una parte, ha bisogno di più politica e, soprattutto, di buona politica – è quanto afferma Vincenzo Filome…

Filomena: Il Sud ha bisogno di più politica

“Non è con i proclami che si risolve il secolare dualismo nord-sud che costituisce il vero e più grave problema di ordine economico e sociale per l’intero Paese. Il Sud, l’intero Sud e non solo una parte, ha bisogno di più politica e, soprattutto, di buona politica – è quanto afferma Vincenzo Filomena, Presidente provinciale del partito “Alleanza di Centro” – Occorre continuare a lavorare per incoraggiare e sostenere la formazione di una classe politica più moderna ed una maggiore efficienza della pubblica amministrazione. I processi di federalismo e di sussidiarietà in corso rappresentano una opportunità per l’intero Mezzogiorno, in quanto, attribuendo ai poteri locali sempre più rilevanti funzioni e competenze, renderanno possibile definire e realizzare percorsi di sviluppo sempre più autonomi e sempre più in aderenza con ogni specifica realtà territoriale. Il federalismo costituisce, altresì, una grande opportunità per rinnovare metodi e sistemi di governo che hanno impoverito le nostre regioni e allontanato i cittadini dalla politica e dai processi decisionali. Come Alleanza di Centro, con il nostro segretario nazionale on. Francesco Pionati, riteniamo doveroso adoperarci per tutelare gli interessi della gente e dei territori del Sud promuovendo l’elaborazione di una valida piattaforma programmatica finalizzata allo sviluppo economico e sociale del Mezzogiorno che assicuri la realizzazione delle tanto attese condizioni di competitività di mercato per imprese e cittadini tutti. La crescita del sud non avviene attraverso lo scontro con il nord – conclude Filomena – ma impiegando le capacità necessarie per sviluppare i punti di forza e le risorse del territorio, attraverso progetti efficaci, imprenditori seri e la selezione di classi dirigenti capaci di esercitare il buon governo negli Enti Locali e nella Pubblica Amministrazione”.