Finno: “Convocazione presidenti AN assurda”

Finno: “Convocazione presidenti AN assurda”
Domenico Michelangelo Finno, Presidente Provinciale di Azione Giovani e Presidente Provinciale dei Giovani del PDL, in una nota discute della convocazione dei presidenti di circolo di Alleanza Nazionale. Di seguito vi riportiamo il testo integrale: “In qualità di presidente provinciale di Azione Gi…

Finno: “Convocazione presidenti AN assurda”

Domenico Michelangelo Finno, Presidente Provinciale di Azione Giovani e Presidente Provinciale dei Giovani del PDL, in una nota discute della convocazione dei presidenti di circolo di Alleanza Nazionale. Di seguito vi riportiamo il testo integrale: “In qualità di presidente provinciale di Azione Giovani che, ricordo, era il movimento giovanile di Alleanza Nazionale ed ora, stante lo scioglimento del Partito ed il suo ingresso nel PDL, è fra le sigle chiamate a concorrere, nel 2010, alla creazione della più grande organizzazione politica giovanile d’Italia, leggo con stupore che è stata convocata una riunione dei presidenti di circolo di AN. La cosa di per sé è anomala, essendo sciolti tutti i circoli della ex Alleanza Nazionale. Ancor più bizzarro appare essere il motivo di tale riunione: almeno da quanto si legge dai media, pare che l’oggetto della discussione sia la mancata nomina dell’avv. Freda ad Assessore nella giunta del Presidente Sibilia. Come si può convocare un Partito che non esiste più per discutere di una nomina che non c’è stata? Mi sembra che l’ordine dei lavori sia oggettivamente inconsistente. Ma anche ammettendo che quella parte del PDL che proviene dalla esperienza di AN abbia necessità di confrontarsi, allora, essendo stato componente dell’Esecutivo Provinciale finché tale organo è rimasto in carica, trovo senza dubbio tardiva tale convocazione: la decisione di designare l’avv. Freda è stata infatti presa senza coinvolgere NESSUN dirigente della ex Alleanza Nazionale, né l’Esecutivo Provinciale né i dirigenti Nazionali, né i candidati alla Provincia, e adesso sulla sua esclusione si convocano i quadri comunali. In questi ultimi due anni Alleanza Nazionale non si è dedicata con molta solerzia al proprio confronto interno: una sola Assemblea dei presidenti di circolo (peraltro con molte “esclusioni”) e pochissime riunioni dell’Esecutivo, nonostante lo Statuto prevedesse per tali assise convocazioni frequenti e periodiche. Strano che ci sia, oggi che il Partito non c’è più, tutto questo ritrovato senso di coinvolgimento dei quadri e del territorio. In ultima analisi, da presidente provinciale dei giovani del PDL (carica che mi è stata conferita dal Ministro Giorgia Meloni, attualmente Presidente Nazionale oltre che di Azione Giovani anche dell’Organismo transitorio e costituente il nuovo Movimento Giovanile) trovo scomposto che nello stesso comunicato stampa, a cura del Coordinatore Provinciale del Partito, si convochino Assemblee di Partito ed, evidentemente, di correnti o componenti interne quale non può che essere considerata la parte di AN. È una formula irrispettosa del ruolo di garanzia per tutti gli iscritti”.

Notizie correlate