Gerardo Adiglietti: campagna elettorale atipica

Gerardo Adiglietti: campagna elettorale atipica
In un intervista rilasciata al quotidiano locale Corriere, il vicecoordinatore provinciale del Partito Democratico, Gerardo Adiglietti, parla di campagna elettorale atipica. “La verità è che dietro le parole del centrodestra non ci sono nè idee nè valori, ma rabbia e nervosismo – ha dichiarato Adigl…

Gerardo Adiglietti: campagna elettorale atipica

In un intervista rilasciata al quotidiano locale Corriere, il vicecoordinatore provinciale del Partito Democratico, Gerardo Adiglietti, parla di campagna elettorale atipica. “La verità è che dietro le parole del centrodestra non ci sono nè idee nè valori, ma rabbia e nervosismo – ha dichiarato Adiglietti -. Noi abbiamo un progetto chiaro e articolato sullo stato delle cose e sul modo di uscire dalla crisi. La nostra proposta è sostanza, è sentimento, è cultura”, questa la dichiarazione del vicecoordinatore sul perchè in questa campagna elettorale ci siano stati cosi tanti toni stizzosi, addirittura volgari. Sulle opere pubbliche che il sindaco Galasso elenca, ricorda che “sono state volute da Di Nunno e da amministrazioni di cui erano parte”, “Bisogna fare in modo che il Comune torni ad essere, più di prima, una casa di vetro. Noi pensiamo, da questo punto di vista, al rilancio dei comitati di quartiere. Insomma dobbiamo lottare e realizzare un tessuto umano più forte”. Sulla preoccupazione delle elezioni provinciali Adiglietti è convinto che “le proposte che fa la De Simone siano chiare, precise, convincenti. Mi preoccupa che il centrodestra vuole fare di noi gli albanesi che guardano ai lustrini e alle veline della TV confondendole con la realtà”, conferma comunque che “Non ci riusciranno, glielo garantiamo”. Conclude poi dicendo che il “Pd è la sintesi più originale che la politica ha prodotto oggi. Dobbiamo aprire il Pd ancora di più ai cittadini”, con la certezza che il “disegno – del centrodestra – sarà sonoramente sconfitto”.

Notizie correlate