Avellino, i possibili assetti del dopo voto

Avellino, i possibili assetti del dopo voto
Diverso il funzionamento del ballottaggio rispetto alle elezioni del 6-7 Giugno. Risulta eletto il candidato che ha ottenuto più voti. Successivamente il 60% dei seggi del consiglio comunale va alle liste collegate al sindaco che ha vinto, a meno che una lista non collegata al vincitore abbia ottenu…

Avellino, i possibili assetti del dopo voto

Diverso il funzionamento del ballottaggio rispetto alle elezioni del 6-7 Giugno. Risulta eletto il candidato che ha ottenuto più voti. Successivamente il 60% dei seggi del consiglio comunale va alle liste collegate al sindaco che ha vinto, a meno che una lista non collegata al vincitore abbia ottenuto oltre il 50% dei voti. Il resto dei seggi viene diviso tra le altre liste proporzionalmente ai voti ricevuti. I candidati a sindaco che non sono stati eletti e collegati a liste che abbiano ottenuto almeno un seggio, diventano automaticamente consiglieri comunali. Assegnati i seggi ai candidati sindaci, i rimanenti seggi vengono divisi tra i diversi candidati consiglieri, a seconda delle preferenze ricevute.

Nel caso in cui dovesse vincere Galasso la maggioranza sarebbe così composta:

– Partito Democratico: Livio Petitto, Sergio Trezza, Guido D’Avanzo, Vincenzo De Luca, Ettore Iacovacci, Giuseppe Negrone, Salvatore Cucciniello, Ivo Capone, Modestino Verrengia, Antonio Genovese, Stefano La Verde, Francesco Todisco, Gerardo Melillo, Nicola Giordano, Angelo Petitto e Luca Cipriano.

– Democratici per Avellino: Gianluca Gaeta, Massimiliano Miro e Michele Iannicelli.

– Italia dei Valori: Luigi Urciuoli e Franco Mercuro.

– Avellino Futura: Loris Gilatta

– Uniti per Avellino: Gianluca Festa

– Partito Socialista: Angelo Fiore.

All’opposizione invece ci saranno:

– Unione di Centro: Massimo Preziosi, Raffaele Pericolo, Gerardo Bilotta, Luigi Ercolino, Domenico Palumbo e Giuseppe Freda.

– Popolo della Libertà: Giovanni D’Ercole, Orazio Sorece, Tony Cucciniello e Nicola Battista.

– Vento di Centro: Costantino Preziosi e Virgilio Cicalese.

– Udeur: Marco Cipriano

– Mpa: Gerardo Bergamasco

– Centrosinistra Alternativo: Antonio Gengaro ed Erika Picariello.

Nel caso in cui dovesse vincere Preziosi la maggioranza sarebbe così composta:

– Unione di Centro: Raffaele Pericolo, Gerardo Bilotta, Luigi Ercolino, Domenico Palumbo, Giuseppe Freda, Enza Ambrosone, Luca Iandolo e Bruno Di Nardo

– Popolo della Libertà: Giovanni D’Ercole, Orazio Sorece, Tony Cucciniello, Nicola Battista, Adelchi Silvestri, Modestino Iandoli e Carmine Montanile

– Vento di Centro: Costantino Preziosi, Virgilio Cicalese e Felice D’Aliasi

– Mpa: Gerardo Bergamasco,

– Udeur: Marco Cipriano

– Italiani nel Mondo: Nicola Poppa

– Alleanza di Centro: Sabino Morano

– Nuovo Psi: Armando Ruggiero

– Movimento di Centro: Nicola Micera.

All’opposizione invece ci saranno:

– Partito Democratico: Giuseppe Galasso, Livio Petitto, Sergio Trezza, Guido D’Avanzo, Vincenzo De Luca, Ettore Iacovacci, Giuseppe Negrone, Salvatore Cucciniello, Ivo Capone, Modestino Verrengia e Antonio Genovese.

– Italia dei Valori: Luigi Urciuoli

– Democratici per Avellino: Gianluca Gaeta

– Avellino Futura: Gianluca Festa

– Centrosinistra Alternativo: Antonio Gengaro e Erika Picariello.

Vi ricordiamo inoltre che è possibile seguire in tempo reale lo scrutinio dei voti nella sezione Speciale Ballottaggio.

Notizie correlate