Iannaccone (mpa): La mia idea di città

Iannaccone (mpa): La mia idea di città
A poche settimane dal voto, Arturo Iannaccone delinea la sua idea di città e punta il dito contro l’Amministrazione Galasso, denunciandone gli errori ed evidenziando quelli che definisce i ‘guasti che hanno mortificato Avellino e gli avellinesi.’ Il parlamentare sottolinea che a distanza di cinque a…

Iannaccone (mpa): La mia idea di città

A poche settimane dal voto, Arturo Iannaccone delinea la sua idea di città e punta il dito contro l’Amministrazione Galasso, denunciandone gli errori ed evidenziando quelli che definisce i ‘guasti che hanno mortificato Avellino e gli avellinesi.’ Il parlamentare sottolinea che a distanza di cinque anni, ‘la giunta di centrosinistra consegna agli avellinesi una città meno vivibile, sempre meno accogliente e profondamente deturpata.’ ‘La giunta Galasso è stato teatro di scontri e di veleni politici che l’hanno distolta dalla cura della città e degli avellinesi. L’amministrazione cittadina è stata ritenuta l’ultimo baluardo di potere da parte di un grande vecchio che ha manovrato gli amministratori per dare risposte a vecchi clienti e che ancora manovra dietro le quinte’. Iannaccone traccia poi alcuni punti che considera obiettivi imprescindibili del Mpa: ‘Il Movimento per le Autonomie, insieme a Massimo Preziosi, punta ad una nuova rinascita della nostra città, una nuova stagione che le consenta di recuperare il terreno perduto rispetto ad altri capoluoghi della Campania che, negli ultimi anni, hanno espresso amministrazioni più efficienti, offrendo servizi sempre più rispondenti alle esigenze dei cittadini, elevandone la qualità della vita. In tal senso, occorre avere una maggiore attenzione per le nostre periferie, abbandonate ad un degrado intollerabile e inaudito. Occorre adoperarsi per attrarre nella nostra città investitori privati nei settori del commercio e dei servizi, elaborare un grande progetto per dare occupazione ai giovani facendo di Avellino la ‘Città della ricerca e dei servizi avanzati’. In questo modo potremo riportare in Irpinia i tanti ricercatori e scienziati avellinesi che sono sparsi in Italia e all’estero.’ ‘Noi del Mpa – conclude Iannaccone – faremo la nostra parte e siamo convinti che, insieme a Massimo Preziosi, potremo conseguire gli obiettivi che ci siamo prefissi nell’esclusivo interesse degli avellinesi’

Notizie correlate