Il “nipote ribelle” a Todi: pace con zio Ciriaco

Il “nipote ribelle” a Todi: pace con zio Ciriaco

Un mese fa, subito dopo il voto, la prima dichiarazione distensiva (“Non si può far a meno di un’intelligenza politica come quella del presidente De Mita”). Poi la rinuncia l’altro giorno al convegno su Dossetti organizzato dal Pd e ieri la presenza alla convention nazionale dell’Udc a Todi. Persa l’etichetta del “nipote ribelle”, che lui stesso ora rigetta perché “figlia di un tempo che ora non c’è più”, Giuseppe De Mita nonostante lo smacco pesante dell’anno scorso con la vittoria a Nusco contro il candidato sindaco dello zio Ciriaco, è sempre di più vicino alle posizioni dello zio. Pace fatta? Pare proprio di sì. Adesso occorre vedere se al riavvicinamento personale corrisponderà anche una sintonia politica.

Notizie correlate