InM:”Galasso non prenda in giro cittadini Valle”

InM:”Galasso non prenda in giro cittadini Valle”
Ines Fruncillo, coordinatrice provinciale di Italiani nel Mondo, interviene sulla questione della destinazione dell’area a verde adiacente la struttura sportiva. “Il sindaco uscente incontrerà oggi i cittadini di Valle per rassicurarli presumibilmente – spiega Fruncillo – sul proprio impegno affinch…

InM:”Galasso non prenda in giro cittadini Valle”

Ines Fruncillo, coordinatrice provinciale di Italiani nel Mondo, interviene sulla questione della destinazione dell’area a verde adiacente la struttura sportiva. “Il sindaco uscente incontrerà oggi i cittadini di Valle per rassicurarli presumibilmente – spiega Fruncillo – sul proprio impegno affinché l’area in questione, oggetto di un contenzioso, non sia oggetto di edificazione. Galasso sembra aver spudoratamente dimenticato che proprio la sua Amministrazione ha permesso che, accanto all’area comunale, situata al centro del popoloso quartiere avellinese, si realizzasse un palazzo di ben cinque piani, contemplandolo nel nuovo strumento urbanistico. Dove prima era previsto uno spazio verde, si è poi autorizzata la realizzazione di villette, che sono quindi diventate, con ulteriore modifica, un palazzo appunto di cinque piani. E’ evidente che il sindaco uscente pensa di poter ancora prendere in giro i cittadini, comportandosi quasi come un residente qualsiasi e non come un primo cittadino uscente che, rispetto a questa vicenda, ha delle responsabilità precise. Galasso sa bene di non poter rassicurare proprio nessuno, considerando prima di tutto che una parte dell’area comunale è oggetto di contenzioso tra il Comune ed un imprenditore, e poi che lui stesso come primo cittadino non ha garantito l’omogeneità architettonica ed urbanistica della zona. Galasso non prenda in giro i cittadini di Rione Valle convocando o fingendo di essere invitato a riunioni strumentali dopo aver lasciato che si deturpasse il quartiere – conclude Fruncillo. Se proprio vuole recarsi a Valle, ci vada per chiedere scusa ai residenti e non per prenderli ancora in giro”.

Notizie correlate