Lettera di De Luca: “Noi contro i trasformisti”

Lettera di De Luca: “Noi contro i trasformisti”
Enzo De Luca scrive agli avellinesi. Una lettera con la quale il senatore, candidato capolista del Partito Democratico al Comune di Avellino, a sostegno del sindaco Pino Galasso, si rivolge direttamente ai concittadini. “Ho riflettuto molto prima di compiere questo passo, per i tanti impegni legati…

Lettera di De Luca: “Noi contro i trasformisti”

Enzo De Luca scrive agli avellinesi. Una lettera con la quale il senatore, candidato capolista del Partito Democratico al Comune di Avellino, a sostegno del sindaco Pino Galasso, si rivolge direttamente ai concittadini. “Ho riflettuto molto prima di compiere questo passo, per i tanti impegni legati all’attività parlamentare e politica, ma poi ho scelto, ispirato dalla mia passione civile, di non sottrarmi alla sfida elettorale – scrive il senatore – E ciò per rispettare le aspettative dei tanti che mi hanno chiesto di partecipare e la tradizione che vede il senatore di Avellino impegnato in prima linea per il rinnovo del Consiglio comunale della città. In questo, l’operato di Nicola Mancino rappresenta per me una straordinaria lezione di vita e di azione politico-amministrativa, sempre ispirata com’è stata da altissimo rispetto per le Istituzioni. Dalla città, segnatamente da rione San Tommaso, è partita la mia esperienza politica e mi sembra doveroso mettere a disposizione dei miei concittadini la possibilità di definire, attraverso la politica, la cornice nella quale inquadrare le strategie per rendere “Avellino Città d’Europa” – non a caso è il titolo del programma di Galasso – sempre più rispondente alle esigenze della contemporaneità. Oggi – prosegue De Luca – Avellino ha a disposizione progetti e fondi per completare l’opera intrapresa negli ultimi anni e diventare la città che vogliamo. Con il nuovo Tribunale, il potenziamento della Città Ospedaliera e del C.N.R., il rilancio del Teatro Gesualdo, del Conservatorio, del Centro Guido Dorso e il recupero dei luoghi della nostra memoria, il completamento della rete infrastrutturale e il risanamento ambientale, a partire dal Fenestrelle e dal suo vallone, lo sviluppo del Nucleo Industriale di Pianodardine. I quartieri, poi, attraverso gli interventi di “P.I.U. Europa” e del Piano strategico, diventeranno il punto di eccellenza, in raccordo con quanto realizzato per il Corso, al quale ancora manca l’arredo urbano, e il centro città. Bisogna continuare sulla strada intrapresa, guardando al futuro con speranza e fiducia, pure in tempo di crisi, di valori prima di tutto. La coerenza, ad esempio, che ha contraddistinto la storia politica della nostra provincia, sembra dispersa dal vento di un trasformismo che ricorda quello di stampo giolittiano dei primi del ‘900, costretta nella logica della difesa di interessi forti, della salvaguardia di gruppi di potere ben noti alla comunità. Al contrario, rinnovando l’adesione al Pd, noi intendiamo fare della coerenza alla tradizione culturale in cui siamo cresciuti il punto di riferimento della nostra azione, in un’ottica di alleanza di centrosinistra. Da esponente politico, poi da amministratore di Enti di servizio e in Regione Campania e oggi al Senato, ho lavorato per inserire Avellino, e con essa l’Irpinia e la Campania, nella prospettiva di sviluppo del Mezzogiorno come punta d’eccellenza del Paese, impegnandomi, anche come Vicepresidente della Commissione bicamerale di inchiesta sul ciclo dei rifiuti e sulle attività illecite ad esso connesse, su fronti quali la lotta alla criminalità organizzata, la riorganizzazione dei servizi, la realizzazione di infrastrutture, la battaglia per potenziare il rispetto della legalità nel mondo del lavoro. Intendo continuare a farlo – conclude De Luca – con Pino Galasso per il Comune, con Alberta De Simone per la Provincia, con Elvira Matarazzo per l’Europa. Insieme a voi”. In serata, De Luca ha incontrato gli avellinesi nella sede del Pd di Bellizzi: si è discusso delle strategie di rilancio della zona sud della città collegate anche all’utilizzo dei fondi “P.I.U. Europa”, al centro del programma del sindaco Galasso. Presenti, con il senatore, il candidato al collegio provinciale Franco Russo, il dirigente Lello De Stefano e il sindaco Pino Galasso.

Notizie correlate