L’Udc presenta le liste a sostegno di Preziosi

L’Udc presenta le liste a sostegno di Preziosi
Impegnarsi per vincere al primo turno. La competizione elettorale per Massimo Preziosi dovrà fermarsi l’8 giugno. E’ con un invito forte all’impegno di tutti, che Ciriaco De Mita, interviene alla presentazione delle due liste, Unione di Centro e Vento di Centro. E dalla sede dell’Udc, dove questo po…

L’Udc presenta le liste a sostegno di Preziosi

Impegnarsi per vincere al primo turno. La competizione elettorale per Massimo Preziosi dovrà fermarsi l’8 giugno. E’ con un invito forte all’impegno di tutti, che Ciriaco De Mita, interviene alla presentazione delle due liste, Unione di Centro e Vento di Centro. E dalla sede dell’Udc, dove questo pomeriggio si è svolto l’incontro con il candidato sindaco Massimo Preziosi, partono anche le risposte agli attacchi sferrati dal Pd, durante la manifestazione omologa al Viva Hotel di Avellino. “Qualcuno, rispolverando i capitoli di storia della quinta elementare, pensa addirittura che siamo alla battaglia del Piave”. Poi, abbandonando la consueta ironia pungente, torna sul terreno politico e invita i suoi a puntare sulla capacità di rappresentanza del territorio: “Le liste che abbiamo composto sono frutto di una scelta, dove chi è candidato non ha la certezza del successo ma, in questi due mesi di lavoro per la costruzione del programma, ha contribuito, con la propria storia, la propria professionalità ad arricchire la comune esigenza di dare alla città un buon governo”. E il vecchio leader, nel disegnare un progetto di ricostruzione della comunità di Avellino, replica anche a chi aveva messo in discussione l'”avellinesità” dei candidati: “Non riguarda il luogo dove si è nati, ma la dignità di chi vive una comunità”. Per Massimo Preziosi, lo spunto è identico: “Conoscere i problemi della città non è sufficiente, se non si hanno le capacità di indicare le soluzioni”. E torna, il penalista che guida lo schieramento di centro destra, sulle polemiche di questi giorni innescate dal nuovo piano di mobilità: “Le difficoltà di oggi sono lo specchio dell’incapacità di affrontare le questioni che più toccano gli avellinesi. La mobilità ha ripercussioni su tutto in questa città – ha detto – Dispiace vedere Avellino su una china difficile da risalire”. L’incontro di oggi è servito ad anticipare i temi che verranno già nella manifestazione di apertura ufficiale della campagna elettorale in programma per giovedì al teatro Partenio di Avellino.

Notizie correlate