Merito è libertà: noi coscienza critica del Pdl

Merito è libertà: noi coscienza critica del Pdl
“Riscoprire il senso più vero della partecipazione”. E’ questo il punto di partenza dell’azione politica dell’associazione “Merito è libertà” che a Solofra ha presentato i suoi candidati. “Merito è libertà” sostiene la corsa a Palazzo Caracciolo del senatore Sibilia ma rispetto alle scelte ed alle a…

Merito è libertà: noi coscienza critica del Pdl

“Riscoprire il senso più vero della partecipazione”. E’ questo il punto di partenza dell’azione politica dell’associazione “Merito è libertà” che a Solofra ha presentato i suoi candidati. “Merito è libertà” sostiene la corsa a Palazzo Caracciolo del senatore Sibilia ma rispetto alle scelte ed alle alleanze operate dal Pdl a livello provinciale opera dei distinguo chiari. “Negli ultimi tempi in Forza Italia i principi di merito e libertà sono stati messi da parte anche all’interno di Forza Italia”. E’ chiaro in merito l’avvocato Generoso Benigni che dell’esperienza di “Merito è libertà” è uno dei padri fondatori. “La scelta di allearsi con l’Udc è stata assunta a livello verticistico e lo stesso atteggiamento è stato seguito anche per la scelta delle candidature”. ““Merito e libertà”, rilancia l’architetto Claudio Rossano, rappresenta una forza politica che non voleva le alleanze politiche che sono state fatte. E’ quanto mai importante dunque che questo gruppo riesca a raccogliere consensi e caratterizzi la propria campagna elettorale legandola fortemente alle esigenze del territorio”. Ed ancora. “Dobbiamo trasmettere agli elettori che la linea che portiamo avanti la stessa linea politica propugnata dal Pdl a livello nazionale”. “Nel centro-destra, spiega il professore Grasso, deve prevalere una forza politica che sia in grado di affermarsi come alternativa chiara rispetto alle linee ed alle scelte operate in questa provincia negli ultimi quarant’anni. E questa forza è unicamente “Merito e libertà””. “Questa associazione ha le capacità e le intelligenze per contrastare la politica clientelare portata avanti dall’onorevole Ciriaco De Mita. Per quanto ci riguarda questo gruppo si propone come coscienza critica del Partito delle libertà”. Fra gli elementi fondanti dell’azione politica di “Merito è libertà” c’è l’obiettivo di costruire e diffondere la cultura del merito come valore per creare capacità e quindi benessere; salvaguardare e valorizzare i meriti delle persone; individuare e costruire con il contributo di tutti dei criteri meritocratici oggettivamente condivisi al fine di innovare, migliorandoli, i sistemi di selezione nel mondo del lavoro.

Notizie correlate