Moschella (mpa): “Vivibilità a luoghi pubblici”

Moschella (mpa): “Vivibilità a luoghi pubblici”
Ridare dignità e vivibilità ai luoghi pubblici e a quelli periferici della cittadina del Sabato – dichiara Vincenzo Moschella, candidato alle provinciali nel collegio 4. Deve essere questa una delle priorità di qualsiasi amministratore che voglia tutelare gli interessi e il benessere dei propri citt…

Moschella (mpa): “Vivibilità a luoghi pubblici”

Ridare dignità e vivibilità ai luoghi pubblici e a quelli periferici della cittadina del Sabato – dichiara Vincenzo Moschella, candidato alle provinciali nel collegio 4. Deve essere questa una delle priorità di qualsiasi amministratore che voglia tutelare gli interessi e il benessere dei propri cittadini. E, invece, assistiamo oggi ad una vera e propria situazione di abbandono e di degrado che caratterizza non solo la nostra cittadina ma buona parte dei comuni limitrofi. Un appello, una richiesta di aiuto da parte di questi cittadini che è rimasta inascoltata per troppi anni sia dall’Amministrazione Laurenzano che da quella provinciale, monopolio per decenni di un governo di centrosinistra. “Recuperare il valore delle origini” è questo uno dei motti che caratterizza l’Mpa a livello nazionale. Sarà questo anche il nostro motto per quanto riguarda le elezioni provinciali del 6 e 7 giugno prossimo. Dobbiamo ripartire dalla villa comunale, oggi completamente ricoperta dalle erbacce, dalle periferie, da contrada Alvanite, diventata una vera e propria discarica a cielo aperto. La strada di collegamento tra il quartiere popolare e la città, infatti, è diventata una vera e propria discarica a cielo aperto, a testimonianza di quanta poca importa l’Amministrazione Laurenzano conceda alle periferie della cittadina del Sabato. Un discorso che deve essere recuperato assolutamente anche per i nostri giovani, altro punto fondamentale del mio programma in questa campagna elettorale. Sono un giovane anche io e chiedo il rispetto da parte delle istituzioni e del mondo del lavoro per il mio ruolo all’interno della società e per i sacrifici che ho fatto in questi anni. Ma, in generale, dobbiamo restituire serenità e speranza nel futuro a tutti i giovani che si ritrovano persi e senza una meta alla propria portata di mano. Queste sono le principali istanze che porterò in consiglio provinciale se, ovviamente, gli atripaldesi me lo permetteranno.

Notizie correlate