PD: chiusura campagna per Gianni Iuliano

PD: chiusura campagna per Gianni Iuliano
Si chiude a Cava de’ Tirreni la campagna elettorale del senatore Gianni Iuliano, vice presidente della Provincia di Salerno, candidato per il Pd alle elezioni europee del 6 e 7 giugno 2009, nella circoscrizione Italia Meridionale. Questa sera (venerdì 5 giugno 2009), alle ore 20.00, il candidato del…

PD: chiusura campagna per Gianni Iuliano

Si chiude a Cava de’ Tirreni la campagna elettorale del senatore Gianni Iuliano, vice presidente della Provincia di Salerno, candidato per il Pd alle elezioni europee del 6 e 7 giugno 2009, nella circoscrizione Italia Meridionale. Questa sera (venerdì 5 giugno 2009), alle ore 20.00, il candidato del Pd parteciperà all’edizione speciale della manifestazione “Isola dei Bambini” che si terrà presso il Parco Pinocchio a Salerno. Alle ore 21.00, sarà a Bracigliano per partecipare alla manifestazione conclusiva della campagna elettorale, con la partecipazione dei “Tammorrari del Vesuvio”. Infine, alle ore 21.30 in piazza Abbro a Cava de’ Tirreni, Gianni Iuliano concluderà ufficialmente la campagna elettorale per il Parlamento europeo. La manifestazione sarà introdotta dal sindaco di Cava dei Tirreni Gigi Gravagnuolo. Alla serata parteciperanno Gianni Pittella, candidato al Parlamento europeo, Germano Baldi e Gianpio De Rosa, candidati al Consiglio provinciale nella lista del PD. Negli ultimi suoi interventi, Iuliano ha ribadito alcuni punti su cui l’Europa è chiamata a intervenire: La “green economy”. “La Comunità europea era nata anche per l’energia, quella spinta iniziale va rinnovata – spiega Iuliano -. Per l’Italia si tratta di recuperare un ritardo accumulato negli anni di governo del centrodestra, che aveva nell’amministrazione Bush l’unico partner occidentale affine in atteggiamenti scettici e persino negazionisti. La sfida dell’ambiente si incrocia poi in particolare in Italia con quella dell’innovazione e della qualità, fondamentali per la competitività della nostra economia e vede nella vitalità delle nostre imprese un’importante strumento”. L’uguaglianza di genere. Aspetto essenziale del programma europeo dei democratici è l’impegno per realizzare l’uguaglianza di genere in Italia e in Europa. Per questo propongono una Carta europea dei diritti delle donne in tutta l’UE e per promuovere meccanismi che garantiscano l’uguaglianza di genere in tutti gli aspetti della vita sociale, economica e politica. Nuove regole della finanza internazionale per il buon andamento dei mercati finanziari. Obiettivo: rinsaldare la coerenza della sua azione esterna unificando la rappresentanza delle sue posizioni nelle istituzioni globali, dalle Nazioni Unite, al G8, alla Banca Mondiale e al Fondo Monetario Internazionale, fino ad arrivare ad avere una voce unica in molte di queste istituzioni. Indispensabile, è unificare la rappresentanza internazionale della zona euro; promuovere la ripresa e la conclusione positiva del negoziato multilaterale sul commercio. Tutelare il nostro tessuto agricolo. “Occorre incrementare il protagonismo internazionale della nostra offerta alimentare – conclude Iuliano -. Obiettivo primario è continuare nella valorizzazione del nostro patrimonio di qualità, tradizioni e legami con il territorio. Il Pd è impegnato nella ricerca di soluzioni che preservino e accrescano un patrimonio economico, sociale e ambientale di straordinaria importanza come quello agricolo, anche nell’ottica del processo di partenariato mediterraneo, per fare del Mezzogiorno d’Italia una piattaforma di valorizzazione dell’intera offerta alimentare mediterranea”.

Notizie correlate