Pd, La Verde “bacchetta” Gabrieli

Pd, La Verde “bacchetta” Gabrieli

“Ancora una volta debbo assistere che chi, volutamente o meno, non partecipa ai lavori del gruppo consiliare, lanci ultimatum o voglia imporre i propri desideri”. Ad affermarlo è Stefano La Verde, capogruppo Pd nel consiglio comunale di Avellino, che aggiunge: “Il Gruppo consiliare del PD ha avviato un confronto, franco ed aperto, con il Sindaco per aiutarlo nel prosieguo della consiliatura. Non è possibile con simili esternazioni smentire ciò che la maggioranza del Gruppo democraticamente decide. E’ dall’inizio della consiliatura che qualche consigliere tenta di screditare le scelte del Sindaco, definendole di scarso spessore e qualità. Siamo ad appena dieci mesi dall’insediamento. Nessuno è nato assessore; nessuno può arrogarsi il diritto di esprimere giudizi negativi a priori. Tutti i consiglieri eletti meritano il rispetto cui è dovuto. Così come è ingeneroso, nonché scorretto, esprimere giudizi negativi su una giunta e su un Sindaco che stanno lavorando, tra mille difficoltà, nell’interesse della città. Da un punto di vista prettamente politico non si può più far finta di niente. La funzione del capogruppo è quella di essere l’interprete della linea del partito e l’espressione della volontà della maggioranza del gruppo. Non si può immaginare che il capogruppo sia un pezzo di legno che debba assistere impassibile ai capricci di qualcuno. Incomprensioni e diversità di opinioni vanno rappresentate, comunque e sempre, dentro le riunioni di gruppo e di partito e non sulla stampa con esternazioni distruttive. Probabilmente non si ha la consapevolezza di cosa rappresenti la città di Avellino nel panorama politico regionale e nazionale e cosa rappresenti per il PD irpino. Pertanto – conclude La Verde – al più presto, convocherò il Gruppo consiliare del PD per un chiarimento definitivo”.

Notizie correlate