Per Galasso 3 obiettivi a breve termine

Per Galasso 3 obiettivi a breve termine
Il salvataggio dell’Avellino, riassetto degli uffici e definizione della giunta. La prima giornata da sindaco al secondo mandato è stata ricca di riunioni operative. La prima con gli assessori per definire il cronoprogramma delle scadenze più imminenti. Incombono il riassetto degli uffici comunali e…

Per Galasso 3 obiettivi a breve termine

Il salvataggio dell’Avellino, riassetto degli uffici e definizione della giunta. La prima giornata da sindaco al secondo mandato è stata ricca di riunioni operative. La prima con gli assessori per definire il cronoprogramma delle scadenze più imminenti. Incombono il riassetto degli uffici comunali e la costituzione del nuovo esecutivo. “Prima della definizione della giunta – ha annunciato Galasso – c’è la necessità di riorganizzare i settori per renderli più idonei alle esigenze dell’amministrazione comunale. Bisognerà procedere ad un migliore assemblaggio delle deleghe per renderle più funzionali e meno dispersive. Sarà una squadra composta da figure scelte nell’ambito del Consiglio Comunale – continua il primo cittadino – se sarà evidenziata la necessità di ricorrere a qualche esterno non ci tireremo indietro ma, innanzitutto, va valorizzato il patrimonio politico e amministrativo che c’è all’interno del Consiglio”. Riflettori puntati anche sul piano strategico: “E’ una priorità del mio mandato – dichiara Galasso – ci metteremo subito a lavoro per portare avanti quanto programmato con il coinvolgimento di tutta la coalizione e, da oggi, anche con la consapevolezza che la programmazione potrà avere un respiro più ampio”. E sempre nel suo primo giorno da sindaco riconfermato, Galasso si è occupato del salvataggio dell’Avellino telefonando al patron Massimo Pugliese per superare l’ostacolo iscrizione e trovare una sinergia che porti alla soluzione del problema.

Notizie correlate