Preziosi incontra la commissione sanità

Preziosi incontra la commissione sanità
Costituire un Polo di ricerca presso la Città Ospedaliera, attivare un servizio navetta che colleghi al nuovo plesso di contrada Amoretta, informatizzare le prenotazioni per le visite specialistiche e attivare una rete di info-point in tutta la città. Questi i punti principali discussi nel corso del…

Preziosi incontra la commissione sanità

Costituire un Polo di ricerca presso la Città Ospedaliera, attivare un servizio navetta che colleghi al nuovo plesso di contrada Amoretta, informatizzare le prenotazioni per le visite specialistiche e attivare una rete di info-point in tutta la città. Questi i punti principali discussi nel corso dell’incontro tra il candidato a sindaco dell’Unione di Centro sostenuto dall’intera coalizione di centrodestra, Massimo Preziosi, e la commissione Sanità dell’Unione di Centro. I membri della commissione hanno manifestato con forza l’esigenza di un ritorno di una figura autorevole che possa essere anche guida nel campo sanitario. Il sindaco come massima carica cittadina è, di fatto, anche la massima autorità in materia di sanità. Un ruolo disatteso in questi anni. Per questo nell’idea di città di Massimo Preziosi, il sistema sanitario è uno dei punti fondanti del programma e quindi delle azioni amministrative. Raccogliendo le esigenze ed il parere della commissione, si lavorerà per la realizzazione di un polo di ricerca all’interno della Città Ospedaliera: “L’azienda d’eccellenza “Moscati” ha tutte le carte in regola per compiere un passo in avanti nella direzione della ricerca. In questo modo si determinerà una crescita professionale di prestigio della struttura e si offrirà ai cittadini un servizio di livello sempre più alto, mettendo definitivamente la parola fine all’esodo per cure mediche”, ha evidenziato Preziosi al termine dell’incontro. Altro passo fondamentale è l’attivazione di una o più navette di collegamento con la Città Ospedaliera. Attraverso dei totem informativi, verranno messi in rete e in circolo i suoi servizi. Oltre ai totem telematici con touch screen, verranno attivati dei punti informativi all’interno delle ex sedi delle circoscrizioni. Velocità e praticità del servizio al cittadino è l’imperativo del new deal della sanità che vuole una reale integrazione delle strutture mediche sul territorio attraverso l’ottimizzazione dei servizi d’eccellenza già esistenti. Così, grazie alla messa in rete di tutte le strutture sanitarie, attraverso un accordo tra Azienda Ospedaliera, Asl, le altre strutture pubbliche o convenzionate e i medici di medicina generale (medici di famiglia), contestualmente alla stesura della impegnativa, si potranno effettuare la prenotazione della visita in tempo reale tramite il computer.

Notizie correlate