“Da sindaco Preziosi non ha lasciato traccia”

“Da sindaco Preziosi non ha lasciato traccia”
“Abbiamo ottenuto 16mila, lottando contro un’armata. Io ho ricevuto più consensi del mio avversario. Nessuno si ricordo di lui quando è stato sindaco. La sua ammministrazione durata cinque anni non ha lasciato traccia né nella memoria degli avellinesi né sul fronte delle opere realizzate”. Il sindac…

“Da sindaco Preziosi non ha lasciato traccia”

“Abbiamo ottenuto 16mila, lottando contro un’armata. Io ho ricevuto più consensi del mio avversario. Nessuno si ricordo di lui quando è stato sindaco. La sua ammministrazione durata cinque anni non ha lasciato traccia né nella memoria degli avellinesi né sul fronte delle opere realizzate”. Il sindaco uscente Giuseppe Galasso, sferra una duro attacco al suo avversario, il candidato del centrodestra Massimo Preziosi. “Altro che bocciatura degli elettori. Io ho preso più voti delle liste che mi appoggiavano – ha aggiunto – lui no. Questo signifa che gli avellinesi hanno già dato un riconoscimento a Galasso e non a Preziosi. Ho fatto fare una ricerca – ha continua il candidato del centrosinistra – non siamo riusciti a trovare una sola opera messa in cantiere da Preziosi durante il suo mandato di sindaco che è durato dal 1975 al 1980. Le uniche cosa fatte soo da attribuire al primo cittadino Nicoletti”. Galasso ha anche denunciato manovre poco corrette. “Alcuni consigliere del Pd – ha precisato – sono stati contattati e invitati a passare sull’altra sponda. Non mi pare che questo sia un atteggiamento moralmente degno”.

Notizie correlate