“Il Pd che vogliamo”: appuntamento al Viva Hotel

“Il Pd che vogliamo”: appuntamento al Viva Hotel

Rilanciare l’iniziativa, ritrovare il senso di una azione politica volta alla tutela ed alla salvaguardia dei più deboli, questi i presupposti dai quali nasce l’iniziativa che si svolgerà – martedì 15 giugno, ore 18.00 – presso il Viva Hotel di Avellino, dal titolo: Il Pd che vogliamo: verso una nuova stagione democratica. L’appuntamento, sarà il primo di una lunga serie, e rappresenta l’inizio di un percorso di riflessione e programmazione di tutta una serie di iniziative da porre in essere per rilanciare il percorso del Partito democratico in Provincia di Avellino. In altre parole, l’avvio di una fase di discussione programmatica, volta al rilancio di una nuova stagione democratica. Molte sono le difficoltà, i nodi irrisolti sui quali, da troppo tempo ormai, il partito non focalizza la propria attenzione e la propria iniziativa. Si avverte la necessità di non lasciare abbandonati a se stessi i territori dove è presente e strutturato il partito, ma che negli ultimi mesi hanno vissuto una eccessiva distanza dovuta, sostanzialmente, alla scarsa attenzione rivolta a questi ultimi. Inoltre, si avverte la necessità di organizzare iniziative, interventi, proposte, per quanto concerne la “crisi economica”, la quale fino a qualche mese fa veniva nascosta, o peggio il governo invoca l’ottimismo come ricetta per contrastarne gli effetti, mentre oggi assistiamo alla manovra Tremonti, che si farà sentire in maniera grave soprattutto sulle fasce più deboli e le aree più in sofferenza del Paese come la nostra provincia. Da questo punto di vista riteniamo necessario affrontare la questione non solo dal punto di vista dei tagli, il più delle volte strumentali, bensì, da come si rilancia una azione di crescita economica e sociale, volta innanzitutto alla salvaguardia e poi al miglioramento delle condizioni minime di esistenza nelle nostre realtà territoriali. All’iniziativa prenderanno parte: Franco Vittoria, Gerardo Adiglietti, Toni Ricciardi, Michele Vignola, Vanni Chieffo, Gelsomino Grasso, Franco Iovino, Roberta Santaniello, Rosanna Repole, Bruno Gambardella, Nando Romano, Luigi Patierno, oltre a un nutrito gruppo di sindaci ed amministratori, nonché, i segretari dei circoli territoriali, iscritti, militanti e semplici simpatizzanti.

Notizie correlate