“Non lasceremo l’Irpinia alla banda del buco”

“Non lasceremo l’Irpinia alla banda del buco”
“Si sceglierà tra chi ha fatto la storia e la ‘banda del buco’. Questo becero gruppo dirigente del Pd non ha altro che difendere quel po di rappresentanza e di potere che ha ereditato”. Al vetriolo Ciriaco De Mita. Il leader di Nusco lancia le ultime bordate in chiusura della campagna elettorale. Se…

“Non lasceremo l’Irpinia alla banda del buco”

“Si sceglierà tra chi ha fatto la storia e la ‘banda del buco’. Questo becero gruppo dirigente del Pd non ha altro che difendere quel po di rappresentanza e di potere che ha ereditato”. Al vetriolo Ciriaco De Mita. Il leader di Nusco lancia le ultime bordate in chiusura della campagna elettorale. Se la prende con il suo ex partito, ma anche con Galasso e la De Simone. “Da quanto ho lasciato il Pd – dice – non fanno altro che attaccarmi. Ma fino a quando il Signore mi darà la forza per pensare io andrò avanti nonostante qualcuno voglia che io scompaia”. De Mita parla del fallimento dell’amministrazione Galasso (“Fa l’elenco delle opere – ha detto – ma amministrare è un’altra cosa) e della De Simone (“La gestione più inconcludente dell’amministrazione provinciale) ed esorta a votare Preziosi (“Con lui rifaremo l’esperienza della Dc”) e Sibilia (“E’ una persona perbene”).

Notizie correlate