Regione, Pugliese: Pdl irpino non rappresentato, di chi la colpa?

Regione, Pugliese: Pdl irpino non rappresentato, di chi la colpa?

Il Pdl irpino non è rappresentato nella giunta Caldoro. A riguardo vi proponiamo il testo integrale della nota emanata dall’on. Marco Pugliese del Popolo della Libertà:
“Nell’augurare un buon lavoro al collega on. Caldoro e alla nuova giunta regionale e nel confermare la mia totale collaborazione a lavorare nell’interesse della Campania e delle aree interne, non posso però non dire quello che penso rispetto alla mancata presenza di esponenti irpini del PDL nell’esecutivo regionale. Se così è stato, è inutile piangersi addosso, la colpa è solo ed esclusivamente di chi come il presidente Sibilia gestisce l’ente provincia delegando il tutto agli uomini dell’UDC di De Mita e della coordinatrice provinciale del PDL on. Cosenza che dalla nascita del partito ad oggi ha avuto la capacità di essere totalmente assente rispetto all’organizzazione del partito sul territorio. Inoltre trovo nella minaccia di dimissioni da parte del presidente Sibilia un atteggiamento di irresponsabilità istituzionale accompagnato anche dai consiglieri provinciali. Il presidente Sibilia da quando è stato eletto e ricopre il doppio incarico ha effettuato qualsiasi scelta da “imperatore” senza mai cercare collaborazione, confronto e rappresentatività territoriale né col sottoscritto né con altri, comportandosi come uno struzzo che mette la testa sotto la sabbia dando sempre la colpa al partito e alla totale disorganizzazione. La non elezione del vice coordinatore, ex assessore provinciale Gino Cusano ha solo un responsabile ossia Cosimo Sibilia e questo Cusano lo sa benissimo… Ho apprezzato molto invece l’atteggiamento della neo eletta Antonia Ruggiero che ha dimostrato umiltà nella sua crescita politica e professionale rinunciando all’incarico in giunta rispetto ad eventuali dimissioni da consigliera, questo le fa onore e le permetterà di crescere in seno al Consiglio Regionale. Ricordo infine che la mia analisi è anche quella di tanti elettori irpini del PDL che alle politiche del 2008 in questa provincia rappresentavano il 34% e che oggi a distanza di soli due anni dopo le varie fughe dal partito ( Gargani, Zecchino ed altri ) vedono raccogliere i frutti del 21% delle regionali dall’UDC di De Mita. Infine al capogruppo del Pdl in seno al consiglio provinciale prof. Di Cecilia domando: invece di firmare documenti per chiedere la rappresentatività nell’esecutivo regionale, come mai nessun documento è stato mai firmato dai consiglieri provinciali rispetto alla situazione di stallo della giunta che come ben noto, da circa tre mesi è priva di due assessori con deleghe importantissime come i lavori pubblici e le pari opportunità. I cittadini e gli elettori irpini questo lo hanno capito bene, ora basta con le polemiche e cerchiamo tutti insieme di lavorare a tutti i livelli per migliorare le sorti economiche sociali e culturali di questa terra che a mio modesto parere non è inferiore a nessuno. Spero che quanto prima il coordinatore regionale on. Nicola Cosentino convochi una riunione di tutte le rappresentanze irpine per discutere dell’assetto definitivo della giunta provinciale”.

Notizie correlate