Sai Cisal, Sacco soddisfatto per l’esito dell’incontro istituzionale con il commissario Priolo sull’emergenza abitativa

Ritengo ci siano le premesse necessarie per avviare, in questa fase, con il Comune di Avellino una proficua collaborazione sulle politiche abitative, nell’interesse generale della città e delle fasce sociali più esposte”. Ad affermarlo è Fausto Sacco, segretario territoriale della Sai Cisal, il sindacato autonomo degli inquilini, al termine dell’incontro ufficiale avuto, questa mattina in Municipio, con il commissario prefettizio, Giuseppe Priolo.

“E’ stato un confronto – prosegue il dirigente sindacale – molto cordiale, dal quale è emersa non solo la disponibilità del commissario, ma anche la sua notevole competenza amministrativa e la ferma volontà di affrontare, senza risparmio, le questioni più spinose dell’ente. In particolare, per quel che riguarda l’assegnazione degli alloggi comunali, Priolo ha assunto l’impegno di imprimere una svolta nell’organizzazione complessiva del settore, prestando massima attenzione alle emergenze sociali, e di cercare di rimuovere gli ostacoli che ritardano i lavori di riqualificazione di alcuni insediamenti abitati”.

“Siamo convinti che con uno sforzo congiunto di tutti gli attori istituzionali e le organizzazioni sociali del territorio è possibile avviare una fase nuova nella risposta ai bisogni essenziali della comunità. Nella nostra agenda resta prioritaria la verifica delle condizioni degli alloggi residenziali pubblici del Comune e dello Iacp, per garantire sicurezza e qualità della vita ai nuclei familiari assegnatari. L’emergenza casa, però, non potrà essere gestita senza l’avvio di un serio programma di investimenti per la realizzazione di nuovi complessi di edilizia residenziale pubblica, di cui necessariamente dovrà farsi carico la nuova amministrazione cittadina, e attraverso soluzioni alternative, definite sulla scorta di una ricognizione complessiva delle esigenze e delle opportunità esistenti”.

 

Ultimi Articoli