Salvatore Mirabile: l’acqua è un bene comune

Salvatore Mirabile: l’acqua è un bene comune
Salvatore Mirabile, candidato al consiglio provinciale nel collegio avellino 1, in una nota esprime il suo parere sulla valorizzazione della fonte idrica irpina: “Sono d’accordo con il neo Presidente dell’ATO Antonio Festa, bisogna ripartire dalle acque. L’acqua è un bene comune. Per l’Ir…

Salvatore Mirabile: l’acqua è un bene comune

Salvatore Mirabile, candidato al consiglio provinciale nel collegio avellino 1, in una nota esprime il suo parere sulla valorizzazione della fonte idrica irpina: “Sono d’accordo con il neo Presidente dell’ATO Antonio Festa, bisogna ripartire dalle acque. L’acqua è un bene comune. Per l’Irpinia che ospita il più grande bacino idrico del Sud Europa, rappresenta una risorsa strategica da tutelare e da difendere. Da difendere non solo di fronte ai livelli crescenti di inquinamento e al progressivo impoverimen- to delle falde, ma anche e soprattutto dal tentativo sempre più aggressivo di privatizzarla. I movimenti ambientalisti e la sinistra Irpina hanno già sventato, con una significativa mobilitazione, che questo avvenisse. Ma dopo l’appro- vazione della Legge 133 del 2008, voluta dal governo delle destre, questo rischio è nuovamente in campo, Occorre difendere apertamente il gover- no pubblico dell’acqua e chiedere investimenti straordinari per la ma- nutenzione delle reti idriche e degli impianti di depurazione. E’ necessa- rio, inoltre, interrompere la spirale neoliberista che, ideologicamente, ha proceduto alla privatizzazione dei servizi pubblici, con grave danno per la qualità dei servizi offerti al cittadino-consumatore. Questo è uno dei punti salienti del programma di Sinistra e Libertà di cui mi faro’ carico da eletto in Consiglio Provinciale”.

Notizie correlate