Sibilia: “Fini mi ricorda Casini”

Sibilia: “Fini mi ricorda Casini”

“Fini come Casini: entrambi Presidenti della Camera entrambi contro Berlusconi. Speriamo finisca diversamente stavolta”. E’ l’auspicio di Cosimo Sibilia deputato, alla guida della Provincia di Avellino da un anno. Fini come Casini dunque? “Se si ricorda, anche quando Casini era Presidente della Camera, le divergenze con Berlusconi erano quasi quotidiane. Fini sta uguagliando perfettamente uno dei suoi predecessori. Chissa’ che non sia quel posto che contagi, visto che prima la presidenza della Camera era ad appannaggio dell’opposizione”. Fini esprime un disagio, lei lo condivide anche solo in parte? “Neanche in minima parte. Ho l’impressione che debba sempre giocare a dire la parolina in piu’, a fare il bastian contrario”. Quindi non ha ragione su nulla? “Io non lo so se su qualcosa ha ragione, di certo dissociarsi costantemente da chi e’ al Governo e ha guidato in maniera vincente la coalizione non lo aiuta. Mi sembra in competizione con Berlusconi, ma non c’e’ partita anche agli occhi della gente. Io sono con il Premier senza se e senza ma”. Qual e’ l’aspetto peggiore di questa vicenda? “L’immagine che stiamo dando al nostro elettorato. Alcune scene delle ultime settimane, non si sarebbero mai dovute verificare. Siamo stati votati come un partito unito e capace di governare. La sinistra e’ solita litigare, noi no. Ora qualcuno spera che le difficolta’ di questi giorni si trasformino in empasse per l’esecutivo, ma si sbaglia. Si sbaglia di grosso”.

Notizie correlate