Sirignano: A testa alta e con la schiena dritta

Sirignano: A testa alta e con la schiena dritta
“Cari elettori, Tra i tanti candidati per il Consiglio Provinciale ci sono anch’io, nella lista “ LA SINISTRA CHE UNISCE”, nel Collegio provinciale di Mirabella-Fontanarosa. Ho fatto questo passo non per ambizioni politiche, ma per lanciare un messaggio a tutti coloro che intendono vivere con dig…

Sirignano: A testa alta e con la schiena dritta

“Cari elettori, Tra i tanti candidati per il Consiglio Provinciale ci sono anch’io, nella lista “ LA SINISTRA CHE UNISCE”, nel Collegio provinciale di Mirabella-Fontanarosa. Ho fatto questo passo non per ambizioni politiche, ma per lanciare un messaggio a tutti coloro che intendono vivere con dignità, senza piegare la testa. Circa venti anni fa, a meno di venti anni, andai via da Mirabella per trovare un lavoro e non sottostare ai ricatti dei politicanti e dei padroncini del paese. Oggi, dopo varie esperienze lavorative, lavoro alla RAI, per meriti personali e non per raccomandazione di questo o quel notabile. L’esperienza è stata dura, ma alla fine ce l’ho fatta ! Intanto a Mirabella, ma anche negli altri paesi, i personaggi al potere sono sempre gli stessi. Anche i metodi ricattatori nei confronti dei giovani e dei loro genitori sono gli stessi di venti anni fa. Ognuno avrà modo di verificarlo nel corso di questa campagna elettorale. Ho scelto di candidarmi per dare ai giovani e a tutti i cittadini della nostra terra un messaggio : NON E’ OBBLIGATORIO ABBASSARE LA TESTA E PIEGARE LA SCHIENA. Care ragazze e cari ragazzi provateci e sicuramente ce la farete anche voi! Personalmente intendo impegnarmi per valorizzare le nostre terre e farle uscire dall’abbandono, dalla miseria e dalla disoccupazione. Il primo impegno delle istituzioni deve essere quello di creare concrete occasioni di lavoro, sfruttando le nostre potenzialità e utilizzando bene le risorse finanziarie pubbliche. Vogliamo misurarci seriamente su questo terreno, oppure intendiamo perseverare nelle vecchie pratiche clientelari e di potere, che tanti guasti e disastri hanno fatto? Cari elettori utilizzate con saggezza l’arma del voto e siate gli artefici del vostro destino. E’ giunto il momento di voltare pagina e mandare a casa, una volta per sempre, i soliti mangiapane a tradimento! Insieme possiamo farcela!”

Notizie correlate