Verso il voto: #Asfaltiamoli, a Solofra dilaga l’hashtag contro la vecchia politica

Queste che ci separano dal prossimo 13 maggio, termine ultimo per la presentazione delle liste, sono ore febbrili fatte di incontri, riunioni, contrattazioni. A contendersi la poltrona di primo cittadino sono già pronti in tre: Michele Vignola sindaco uscente, il dottore Carmine Antonio De Vita, Michele Pirolo del Movimento cinque stelle. E voci insistenti parlano anche di un ritorno sulla scena politica dell’ex sindaco Antonio Guarino. Questi quattro però potrebbero avere un concorrente più che temibile: Antonio Pacelli. Una candidatura nata sui social.

La pagina Facebook del giovane candidato alla fascia tricolore ha 531 estimatori. Alle primarie del Pd, partito di governo, a Solofra sono andati a votare poco più di trecentottanta persone. I numeri parlano chiaro. E ancora più chiaro è lo slogan, anzi l’hashtag lanciato dal Pacelli: #Asfaltiamoli.

E sul programma: “uscita dalla zona asi con consequenziale cambio della destinazione d’uso per favorire la riconversione degli stabili in luoghi di piacere (parchi, centro massaggio e cura del corpo); Pianteremo 10.000 alberi, daremo una casa agli ulivi sfrattati dalla Puglia per posizionarli al posto dei platani sotto la villa (viale principe Amedeo); Apertura impianto sciistico che va dalla chiesa del pizzo di san michele fino alla chiesa del soccorso (possibilità di neve artificiale) e costruzione funivia da località scorza; Trasformeremo il rione Toppolo nella Las Vegas italiana con agevolazioni per vecchietti che vogliono mensilmente investire la pensione in attività ludico-ricreative”. Non solo. “Costruiremo anche campi di bocce per allietare le giornate della vecchia amministrazione e del establishment che da 50 anni ci governa”.