Anche l’imbattuta Milano si inchina alla Scandone: Sykes stellare, finisce 85-81

Ancora una vittoria per la Sidigas Scandone Avellino, alla terza affermazione di fila, ma quella di stasera ha un sapore particolare. I biancoverdi hanno superato anche l’Ax Armani Milano, arrivata al PalaDelMauro con un ruolino di marcia perfetto. I meneghini si sono arresi alla truppa di Nenad Vucinic che ha giocato una partita di spessore su entrambi i lati del campo.

85-81 recita il risultato finale con il mattatore di serata Kiefer Sykes, il folletto biancoverde nel giorno del suo compleanno ha messo a referto 31 punti, 7 assist, 9 falli subiti e 37 di valutazione.

Primo quarto (24-20): Tutto pronto alla palla a due, questi i quintetti schierati dalle due formazioni: per Avellino, Sykes, Filloy, Green, Nichols e Young; per Milano, James, Gudaitis, Bertans, Fontecchio e Brooks. Avvio di gara scoppiettante, con entrambe le squadre che segnano molto: è di Sykes il primo canestro della serata, subito seguito a ruota da Gudaitis, dominante sotto le plance. Si sbloccano subito al tiro dalla lunga distanza Fontecchio, che insieme a James regala il primo vantaggio all’Olimpia (4-7); è ancora Sykes a realizzare per la Sidigas, Nichols fa 1/2 ai liberi e riporta il match in parità (7-7). La partita continua sul filo dell’equilibrio, con i biancorossi che incalzano ed Avellino che si mantiene a contatto grazie a Filloy e Nichols. Mini-parziale biancoverde di 6-0 grazie a Nichols e Green, ci pensa Della Valle a trascinare i suoi subendo fallo e facendo 2/2 dalla lunetta. Si iscrive a referto anche Campani per il 19-15, risponde Burns ed il primo periodo si chiude sulla bomba da tre di Jerrells del 24-20.

Secondo quarto (42-41): Break di 4-2 per l’Armani Exchange grazie al tiro di Burns e al 2/2 ai liberi di Kuzminskas (26-24): coach Vucinic ricorre al time-out. Di nuovo Kuzminskas a subire fallo e fare 1/2 ai liberi per il -1 di Milano: ci pensa un Sykes in ottima forma con la tripla del 29-27 a ridare vantaggio alla Scandone. Kuzminskas non si lascia intimorire e tiene sempre a contatto l’Olimpia. A 2:40 dall’intervallo lungo il tabellone è fermo sul +7 dei padroni di casa (38-31), trascinati da un Sykes in forma smagliante, che chiude i primi 20′ di gioco a quota 15 punti. Per i lombardi è il solo Mike James a segnare dalla lunetta e a provare a diminuire il divario dai biancoverdi. Parziale di 7-0 dell’Olimpia che riporta i suoi a -1 a pochi secondi dallo scadere del secondo quarto: è poi Kuzminskas a dare il vantaggio con il layup del 40-41, ma il quarto termina con il 2/2 dalla lunetta di Green, che decreta i biancoverdi avanti di un punto all’intervallo.

Terzo quarto (63-58): Riparte forte l’Olimpia, decisa a riprendersi il vantaggio grazie al tiro di Della Valle. Young e Sykes combinano per 4 punti, ma Micov con 5 punti consecutivi ridà nuovamente vantaggio all’Armani (46-48). Filloy replica per il 48 pari, ma ancora Micov punisce la difesa irpina con la tripla del 48-51. Campani con l’1/2 ai liberi riporta a -1 la Sidigas, Cincirarini concretizza la bomba del +4, ma un super Sykes con 4 punti di fila e una schiacciata di potenza riporta il match in parità sul 54 pari. Ad un minuto e mezzo dal termine del terzo quarto è nuovamente Sykes ad ergersi protagonista assoluto con ben 8 punti di fila, che portano la Scandone sul 63-56. La penultima frazione di gioco si chiude sul 2/2 ai liberi di Micov del 63-58.

Quarto quarto (85-81): L’ultimo periodo si apre con il parziale di 4-0 milanese ad opera di Micov e Jerrells: sul 63-62 coach Vucinic ricorre al minuto di sospensione. Filloy rompe il silenzio con la tripla, ma Gudaitis è bravo a segnare da sotto e conquistare il fallo; sale in cattedra Mike James con 3 punti consecutivi, frutto del tiro libero conseguente al fallo tecnico fischiato a Filloy e del tiro da sotto (66-67). Nichols segna in arresto e tiro, Gudaitis segna 4 punti consecutivi ma i liberi di Young e Sykes e la tripla di Green mantengono Avellino avanti (77-73). Mini-break di 4-2 per la Sidigas, grazie ai due liberi di Green e alla schiacciata di Young: a 2 minuti dal termine del match i padroni di casa conducono per 81-75, con coach Pianigiani costretto a ricorrere al time-out. L’Olimpia risponde con il parziale di 4-0 firmato da James e Gudaitis, che segnano solo dalla lunetta (81-79 a 1:10). L’Armani prova a rimontare ma i biancoverdi recuperano palla, con Nichols che serve l’assist al bacio per la schiacciata di Green dell’83-79 a 18 secondi dalla fine. Coach Pianigiani chiama nuovamente time-out e i suoi ragazzi rispondono con il tiro da sotto di Kuzminskas per il -2 di Milano. Filloy fa 2/2 dalla lunetta e alla fine non c’è più niente da fare per l’Olimpia, che si arrende alla Sidigas per 85-81.

Notizie correlate