Avellino, la polizia arresta un truffatore seriale

Si fingeva avvocato per raggirare le sue vittime: gli anziani.

La Polizia ha fatto scattare le manette ai polsi di un 47enne di Napoli legato al Clan Bosti, clan operante tra Forcella e zona Tribunali negli anni ’90 e specializzato nel contrabbando di sigarette e traffico di sostanze stupefacenti.

L’uomo si fingeva, a telefono, figlio delle anziane vittime prese di mira, anticipando che di lì a poco sarebbe passato un collaboratore dello studio legale a ritirare la somma prestabilita. In uno dei casi registrati, nel mese di giugno, ad Avellino l’uomo è riuscito a mettere a segno la sua truffa intascando circa 3mila euro.

Nel secondo caso, però, il tentativo è andato in fumo e, dalla targa della sua Fiat Panda fotografata dalla videosorveglianza (auto presa a noleggio presso una società di Capodichino) la Polizia è riuscita a dare un nome ed un volto al truffatore seriale.

I fatti risalgono al giugno 2018. 

 

Notizie correlate