Bomba carta a Quindici, l’auto presa di mira è di un testimone in un processo

Quella bomba carta fatta esplodere contro una autovettura a Quindici potrebbe essere un tentativo di intimidazione. La fiat panda è infatti di proprietà di Patrizio Donnarumma testimone al processo sulle connivenze tra criminalità organizzata e amministrazione del comune dei Pago del Vallo di Lauro. L’atto intimidatorio per scoraggiare il teste è una delle possibili ipotesi sulle quali stanno indagando i carabinieri e la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Notizie correlate