Droni e fototrappole contro i “furbetti del sacchetto”, presentato il progetto

Droni e fototrappole per beccare i “furbetti del sacchetto”, c’è l’intesa tra il comune di Avellino e la società Analist group sul fronte del controllo ambientale. Sul territorio comunale, in una prima fase, saranno installate cinque telecamere. A regime saranno dieci gli occhi elettronici spalancati per scovare i conferimenti abusivi. E poi i droni che dall’alto potranno monitorare aree vaste.

Informazioni raccolte grazie alla tecnologia che renderanno più agevole e mirato il lavoro degli operatori sul territorio: Irpiniambiente, dipendenti comunali e vigili urbani. 

Tutto questo rientra nel progetto “Avellino E’ Verde presentato questa mattina a palazzo di città 

 

Notizie correlate