Da ex calciatrice dell’Avellino a narcotrafficante: arrestata in Veneto

Da ex calciatrice dell’Avellino a narcotrafficante. I militari della Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli hanno tratto in arresto Carmela Riemma, originaria di Aversa. Nella nota diramata dalla Procura della Repubblica di Napoli, a firma del Procuratore Aggiunto, dott. Giuseppe Borrelli, si legge che “Riemma Carmela è stata un volto noto alle cronache locali, in quanto ex calciatrice dell’Avellino Calcio”.

La donna che ha fatto parte di una formazione irpina di calcio femminile, ha presto appeso gli scarpini al chiodo per dedicarsi al traffico di stupefacenti: importava droga dal Sud America che poi rifornivano le piazze di spaccio di Napoli, Roma, Firenze e Torino. Riemma era latitante da due anni e dopo essere scampata a ben due mandati di arresto è stata trovata e presa dalle Fiamme Gialle in provincia di Vicenza, esattamente a Thiene, ovviamente sotto false generalità.

La malvivente è stata condannata in via definitiva e su di lei pendeva un mandato d’arresto dal 2015. Dovrà scontare la pena di anni 21 anni e mesi 6 di reclusione per aver rivestito un ruolo di primissimo piano all’interno di un ben strutturato sodalizio criminale dedito all’importazione di cocaina