Giovane irpino pestato a Nola, il padre: “Hanno massacrato mio figlio”

“Mio figlio me l’hanno rovinato”, è la disperazione del padre di Michele Carbone. Il figlio 18enne, che vive a Quindici, è stato pestato e preso a bottigliate n piazza Giordano Bruno, a Nola nei pressi di un noto locale.

Il iovane era con tre amici.

Voleva difendereuna ragazza da bulli che la importunavano.

Michele ha perso un pezzo d’orecchio a causa di questa violenta aggressione. Il ragazzo ha pure rimediato un taglio profondo alla mano destra che rischia non poter più utilizzare.

Sarà operato ma i medici non si sbilanciano: si tratta di un intervento molto delicato.

I quattro aggressori, si sono dileguati prima dell’arrivo dei poliziotti.

Grazie alle descrizioni di alcuni testimoni sono stati fermati nel giro di poche ore dagli uomini del commissario Basile.

Tutti hanno precedenti penali e dovranno rispondere di lesioni gravi.

Notizie correlate