Il ministro Grillo boccia la sanità in Campania. De Luca: “Dati non veritieri”

Sanità campania, all’orizzonte nuovo commissario  straordinario per la Campania. Il ministro della sanità Giulia Grillo ha spiegato: “C’è un corposo dossier sul tavolo del ministero lasciato dalla precedente legislatura il caso è all’esame. I dati parlano chiaro: la Campania è ultima per livelli essenziali di assistenza. Ci sarà, dunque, grande attenzione per eliminare le disuguaglianze lì dove sono più forti e ingiuste e ledono i diritti sanciti dalla Costituzione”.

Pronta la replica del governatore – e commissario straordinario per la sanità campana – Vincenzo De Luca che con un post su Facebook spiega: “Strano che dopo i recentissimi Stati Generali della Sanità campana, nei quali abbiamo illustrato in maniera documentata e inequivocabile la svolta in atto, ci si continui a riferire ai dati del 2015 della classifica Lea (livelli essenziali assistenza). Quella realtà non esiste più. Ed è inaccettabile che circolino immagini della realtà sanitaria campana assolutamente non veritieri”.  “Potrebbe essere utile, – spiega De Luca – un incontro pubblico a Napoli con il ministro della Salute Grillo, perchè ci possa esser un confronto corretto e costruttivo sui dati reali della sanità campana”

Notizie correlate