Incendio a Pianodardine: dichiarato stato di emergenza. Riunione in Prefettura

Il Prefetto di Avellino, Maria Tirone ha dichiarato lo stato di emergenza, in seguito all’incendio che ha colpito e distrutto la fabbrica ICS a Pianodardine, attiva nella produzione di batterie.

Fumo denso e nerissimo, provocato dalla plastica andata in fiamme e pregno di acido solforico, ha avvolto la zona industriale: evacuata la zona nelle vicinanze della fabbrica, come da provvedimento preso dai Sindaci di Atripalda e Montefredane.

La nuvola nera è visibile anche ad Avellino. E’ in corso un incontro in Prefettura con il Sindaco Gianluca Festa che, a breve, prenderà provvedimenti per la salute dei suoi cittadini: tenere chiuse finestre e balconi ed evitare di uscire di casa sono i primi inviti formulati agli avellinesi.

Intanto è ancora in corso lo spegnimento delle fiamme. Squadre di Vigili del Fuoco di Avellino, Grottaminarda e altre zone dell’Irpinia sono impegnate a domare il fuoco. Rinforzi stanno arrivando da tutta la regione Campania.

I Vigili del Fuoco iniziano a risentire della fatica, qualche operante ha accusato malori ed è stato richiesto l’intervento delle ambulanze del 118.

Ultimi Articoli