Mozzicone di sigaretta incendia il letto: 65enne salvata dai Carabinieri

Ha rischiato di morire a causa di un mozzicone di sigaretta che le ha incendiato il letto sul quale riposava. E’ accaduto intorno alle 23 di ieri sera a una donna di 65 anni di Sant’Andrea di Conza.

Tempestivo è stato l’intervento di una pattuglia della locale Stazione dei Carabinieri, messa in allarme da una persona che aveva notato del fumo fuoriuscire dalla finestra della vicina di casa.

I due militari, dopo aver avvisato la Centrale Operativa di inviare immediatamente i Vigili del Fuoco ed il 118, sono entrati nell’abitazione forzando la porta d’ingresso. L’ambiente era già pieno di fumo nero e denso e la donna è stata rinvenuta, a fatica, in stato confusionale nella sua camera da letto, e subito portata all’esterno per essere affidata alle cure dei sanitari.

Successivamente i Carabinieri hanno provveduto a spegnere l’incendio evitando che coinvolgesse anche il resto della casa. Fortunatamente la malcapitata non ha riportato danni. 

 

Notizie correlate