Riecco Alessio Sundas: “Una multinazionale italiana vuole comprare l’Avellino”

Negli ultimi anni ha provato ad acquistare oltre una dozzina di società di calcio, dal Civitavecchia alla Fiorentina (leggi qui), passando per il Pisa, il Bari (era uno degli undici potenziali nuovi proprietari del club appena ripartito dalla D) e il Bisceglie, contattato appena qualche giorno fa.

Alessio Sundas, manager e agente toscano, colui che ha inventato e lanciato le “ombrelline” nelle corse motociclistiche, non molla e ci prova pure con l’Avellino, “che è pronto ad ascoltare le proposte di una multinazionale italiana pronta ad investire capitali nel calcio”, spiega in un comunicato inviato a tutte le testate giornalistiche irpine. 

Il modus operandi è sempre lo stesso, basta navigare su internet e il gioco è fatto. Sundas propone grosse sponsorizzazioni e il rilancio della società di calcio attraverso la promozione dei propri brand sulle casacche: “Nonostante il Collegio di Garanzia del Coni si sia pronunciato negativamente sul ricorso presentato dall’Unione Sportiva Avellino per l’iscrizione al campionato di Serie B – fa sapere Sundas – è stata ugualmente avviata una trattativa che potrebbe recare grandi vantaggi tecnici ed economici al club irpino. Possiamo annunciare che i dirigenti dell’Avellino hanno prontamente risposto alla nostra proposta ufficiale in cui chiedevamo un incontro per valutare se esistano le condizioni sia della cessione delle quote societarie, sia per sottoscrivere un accordo che permetterebbe di individuare sponsor di alto livello che promuoverebbero i propri brand sulle casacche della gloriosa società biancoverde”.

Serie B o Serie D, poco importa a Sundas: “Sia chiaro che poco ci interessa la categoria in cui giocherà l’Avellino. Eravamo fermamente convinti che il club irpino avesse tutte le carte in regola per rimanere nel campionato di Serie B, ma la proposta di una multinazionale italiana intenzionata ad investire nel calcio resta valida comunque. Nel ruolo di mediatore, la Sport Man sollecita al più presto un incontro per poter presentare il nostro pacchetto di proposte economiche e tecniche. Abbiamo la procura di numerosi giocatori che potrebbero rafforzare l’organico dell’Avellino, siamo pronti a potenziare la squadra in qualsiasi categoria militerà. La Sport Man Procuratori Sportivi vuole contribuire al rilancio della società biancoverde che, in pochi anni, vogliamo riportare in Serie A per far rivivere agli appassionati tifosi dell’Avellino i tempi gloriosi della permanenza ininterrotta per dieci stagioni nella massima serie”.