Smog: anche il 2018 inizia all’insegna delle polveri sottili nell’aria

Anno nuovo, altro che vita nuova: soliti veleni nell’aria. Sono già due, i giorni di superamento dei livelli di polveri sottili nell’aria ad Avellino registrati dalla centralina dell’Arpac di via Piave. Eppure siamo appena al 10 gennaio. Si preannuncia, dunque, un altro anno difficile, all’insegna dell’emergenza smog ad Avellino ed in tutti i comuni dell’hinterland: la centralina rileva i dati su di un’area di oltre 100mila abitanti. Il 2017 si è chiuso con un bilancio assai negativo: 49 giorni di superamento rispetto ai 35 massimi stabiliti dalla norma in materia. Urgono interventi, ma almeno per ora l’intesa sancita da 20 amministratori a novembre scorso – blocco periodico dei veicoli inquinanti – non trova applicazione.