Strage Acqualonga, Di Maio: “L’ad di Autostrade oggi dovrebbe dimettersi”

“La procura di Avellino ha chiesto 10 anni di carcere per Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Autostrade per l’Italia per la strage del Viadotto di Acqualonga. E 10 anni in concorso anche per gli altri vertici della società. In attesa che si faccia chiarezza sulla tragedia del Ponte di Genova e alla luce della richiesta del procuratore di Avellino, l’Ad Castellucci oggi dovrebbe fare un passo indietro e dimettersi”.

Il vicepremier Luigi Di Maio dal suo profilo Fb commenta le richieste dei pm per la strage del viadotto Acqualonga.

“È evidente che il sistema delle concessioni così come è ora non funziona più e va cambiato. È necessario puntare i riflettori sulle cose che non vanno. I giornali che nascondono queste notizie fanno un pessimo servizio di informazione al Paese. Se avessero fatto coraggiose inchieste sullo stato delle autostrade italiane anziché limitarsi a prendere i soldi per le pubblicità dai Benetton, oggi forse la situazione sarebbe migliore”.

Notizie correlate