Chiacchio: “L’undici aprile dovrà esserci una decisione, non possiamo arrivare a fine campionato…”

processo catanzaro avellino avv chiacchio e presidente taccone

E’ stato questo il commento dell’avvocato Chiacchio dopo il rinvio del processo d’appello al prossimo 11 aprile (con il campionato dei biancoverdi che va verso la conclusione): “In quella data ci dovrà essere una decisione, non possiamo arrivare alla fine del campionato. Non bisogna sottovalutare nulla perchè lo sorprese sono dietro l’angolo come abbiamo visto oggi. Studieremo la sentenza e faremo le nostre memorie per dimostrare che anche con questa sentenza la posizione del nostri assistiti prosciolti non cambia. Non si è entrato nel merito, si è parlato solo di fatti procedurali”.

Slittamento disposto per consentire di depositare presso la Corte Federale d’Appello l’esito del procedimento che ha visto Francesco Cozza condannato  a nove mesi di squalifica, dalla Commissione Disciplinare del Settore Tecnico, lo scorso 31 gennaio per aver percepito in nero la rescissione consensuale con il Catanzaro: “E’ stato condannato Cozza, giudicato dalla commissione disciplinare del settore tecnico che giudica gli allenatori, che ha condizionato la decisione. Con questa sentenza la Corte si è posta il problema se quella situazione fosse di nostra competenza, ovviamente no e abbiamo chisto di poterla conoscere e avere tempo di deporre le nostre considerazioni, altrimenti avrebbe segnato un punto a favore della Procura che sta facendo il proprio dovere accusatorio”.

Notizie correlate