Un buon Avellino crolla nel finale contro il Frosinone: 2-0 per i laziali

AVELLINO-FROSINONE:0-2

 

AVELLINO (4-4-2): Lezzerini; Laverone, Ngawa, Migliorini (12′ st Kresic), Marchizza; Molina, De Risio, Di Tacchio, Vajushi (36′ st Morosini); Asencio (18′ st Gavazzi), Castaldo. A disp.: Casadei, Pozzi, Moretti,  Ardemagni, Morero, Evangelista, Cabezas, Wilmots. All.: Foscarini.

FROSINONE (3-5-2): Bardi (1′ st Vigorito); Brighenti, Terranova, Krajnc; Paganini, Chibsah, Maiello, Kone, Beghetto; Dionisi (42′ st Dionisi), Ciano (21′ st Citro). A disp.:  Crivello, Russo, Gori, Besea, Frara, Soddimo, M. Ciofani, Ariaudo, Matarese,  Sammarco. All.: Longo.

ARBITRO: Sacchi di Macerata

MARCATORE: 39′ st Dionisi, 44′ st Paganini

Note: Ammonito: Castaldo (A), Brighenti (F). ANGOLI: 10-2 Frosinone. Rec: 2′ pt

AVELLINO CALCIO – 4-4-2 per Foscarini con Lezzerini in porta, difesa a quattro con Laverone e Marchizza sugli esterni ed il duo Ngawa-Migliorini in mezzo. Molina, De Risio, Di Tacchio e Vajushi in mediana. In avanti Asencio-Castaldo.

LA GARA – 7′ Beghetto per la testa di Kone. Pallone sul fondo. 9′ tiro di Ciano dalla distanza. Pallone sul fondo. 11′ Asencio su cross di Marchizza viene anticipato. 19′ Molina per Vsjushi, ma nulla di fatto con il pallone che finisce sull’esterno. L’azione sfuma. 26′ dopo una grande giocata di Castaldo è Molina a calciare dalla lunga distanza. Palla sul fondo. 29′ punizione di Ciano che lambisce il palo.  Nell’Avellino spicca un Molina particolarmente ispirato. 34′ Di Tacchio ci prova con una bella punizione a girare. Bardi si oppone. 42′ ci prova Ciano con un tiro che finisce sul fondo. Nel finale il Frosinone ci prova con l’Avellino che prova a difendere con ordine.

SECONDO TEMPO – Entra Vigorito al posto dell’infortunato Bardi. 1′ Ngawa perde una palla sanguinosa, ma Lezzerini prima e Vajushi poi salvano su un cross insidioso di Ciano.   8′ colpo di testa di Paganini su cross di Ciano, Ngawa salva.   10′ Vajushi crossa per la testa di Castaldo che manda di poco al lato, dando l’illusione della rete. Un minuto dopo su cross di Molina  è Migliorini ad intervenire di testa, ma Vigorito salva con i piedi. 12′ st Kresic prende il posto dell’infortunato Migliorini. Il difensore ex Juve Stabia lascia per un problema all’adduttore sinistro. Dopo pochi minuti entra Gavazzi al posto di Asencio che ha preso una botta al ginocchio. 22′ tentativo di De Risio dalla distanza, Vigorito blocca. 24′ Citro di testa manda di poco al lato. 24′ Kresic salva su Citro, dopo un errore di Ngawa. 25′ tentativo di Citro dalla lunga distanza, di poco alta. Ammonito Castaldo per proteste. La punta di Giugliano salta Palermo. 30′ tacco di Citro per Konè. Tiro che finisce in falo laterale. 34′ Laverone per Gavazzi che sbaglia clamorosamente. 39′ prima una traversa di Citro e poi il vantaggio di Dionisi. Avellino sotto immeritatamente.  Su un errore di Kresic è Paganini a portare al raddoppio dei suoi. Finisce così. L’Avellino si mantiene di poco sopra la zona rossa. Ora due difficili trasferte contro Palermo e Carpi.

Notizie correlate