93° Giro d’Italia, terza tappa a Weylandt. In rosa Vinokourov

93° Giro d’Italia, terza tappa a Weylandt. In rosa Vinokourov

Per la terza e ultima tappa olandese, da Amsterdam, muovono 197 corridori alle 11.20. La bandierina del via viene abbassata dal Vice Sindaco di Amsterdam, Caroline Geherels. Al km 2 vanno in avanscoperta Kaisen e Pineau ai quali si accoda subito dopo Stamsnijder. Al km 13 i tre fuggitivi hanno 3’25” sul gruppo. Al km 19: 5’38” Al km 37 il vantaggio del terzetto di testa è salito a 7’50”. Dopo 40 km si registra il vantaggio massimo dei battistrada: 8’. La media della prima ora di corsa è di 42,100 km/h.
Traguardo Volante: Zoetemeer
Questi i passaggi: Stamsnijder, Pineau e Kaisen. Il gruppo, guidato da Lauder e Bookwalter del Team Sky, transita con un ritardo di 7’35”. Perdono terreno i battistrada. Al km 80 il loro vantaggio è di 6’45” . Media dopo 2 ore: 41,500 km/h. Al km 90 i tre di testa conservano ancora 5’48”. In zona rifornimento (km 104): 4’05”. A metà percorso il gap tra fuggitivi e gruppo si è ridotto ulteriormente: 3’20”. Dopo 3 ore di corsa la media è di 41,000 km/h. A 100 km dal traguardo il gruppo, che viaggia a forte andatura e si è frazionato in tre tronconi, mette sotto tiro i battistrada: 1’10”. Al km 134 vengono ripresi i tre uomini al comando. Nel frattempo il gruppo si è ricompattato e viaggia sempre a velocità sostenuta, guidato da uomini Astana. Il plotone si fraziona nuovamente: la prima parte (58 unità), nella quale è presente anche la maglia rosa Evans, viaggia con 30” sul secondo, forte di 60 unità. Il grosso ha un ritardo di 1’. Il primo gruppo inseguitore, tirato dalla Lampre, fatica ad rientrare: a 50 km dal traguardo 48” 58 uomini al comando con 47” sugli inseguitori guidati sempre dalla Lampre alla quale danno una mano l’Ag2r e la Rabobank. Sotto la spinta di queste tre formazioni i due gruppi, a 37 km dall’arrivo, si ricongiungono. Nuovo scossone nel gruppo. Altro frazionamento. Nel plotone inseguitore, che viaggia con un ritardo di 1’30”, molti velocisti tra i quali Petacchi. Una caduta, avvenuta a 12 km dall’arrivo, spacca in due il gruppo di testa. La maglia rosa Evans, rimasto nel secondo, insegue a 30” e conduce personalmente l’inseguimento. All’ultimo chilometro tre uomini del Team Htc-Columbia lanciano lo sprint.
ARRIVO: Volata ristretta con Weylandt che sorprende tutti e si impone su Brown e Förster. Alexandre Vinokourov è la nuova maglia rosa del Giro d’Italia. Tempo del vincitore: 5h 00’ 06”, alla media di 44,785 km/h. A premiare il vincitore il Sindaco della città di Middelburg, Koos Schouwenaar.
POST GARA: La terza ed ultima tappa in terra olandese si è conclusa alla presenza sul traguardo di decine di migliaia di persone. Stasera continua la festa del ciclismo a Middelburg con una cena di gala organizzata dagli amministratori locali che prevede 1500 invitati.

ORDINE D’ARRIVO – 3° tappa (Amsterdam-Middelburg, 224 km):
1. Wouter Weylandt (Bel, Quick Step) in 5h00’06” alla media di 44,785 km/h;
2. Brown (Aus) st;
3. Forster (Ger) st;
4. Hondo (Ger) st;
5. Blyth (Gbr) st;
6. Greipel (Ger) st;
7. Gerdemann (Ger) st;
8. NIBALI st;
9. Rohregger (Aut) st;
10. Vinokourov (Kaz) st;
11. Cooke (Aus) st;
12. Millar (Gbr) st;
13. GARZELLI st;
14. Goss (Aus) st;
15. BASSO st;
16. Rodriguez (Ven) st;
17. Porte (Aus) st;
18. Weening (Ola) st;
19. SCARPONI st;
20. Karpets (Rus) st;
21. Sieberg (Ger) st;
22. TIRALONGO st;
23. Grivko (Ucr) st;
24. Arroyo (Spa) st;
25. Didier (Lus) st;
26. AGNOLI st;
27. Hansen (Aus) a 24”;
28. Reynes Mimo (Spa) st;
29. VANOTTI a 31”;
30. Morkov (Dan) a 46”;
31. Evans (Aus) st;
32. Mollema (Ola) st;
33. Farrar (Usa) st;
34. Haedo (Arg) st;
35. Kiserlovski (Cro) st;
36. Van Emden (Ola) st;
37. Jufre Pou (Spa) st;
38. Henderosn (Nzl) st;
39. CUNEGO st;
40. Lang (Ger) st;
41. Fothen (Ger) st;
42. Efimkin (Rus) st;
43. Stamsnijder (Ola) st;
44. Bonnet (Fra) st;
45. Eibegger (Aut) st;
46. Tondo Volpini (Spa) st;
47. DALL’ANTONA st;
48. Sorensen (Dan) st;
49. Turpin (Fra) st;
50. Stangelj (Slo) st;
51. Sastre (Spa) st;
54. McEwen (Aus) a 57”;
61. CIONI a 3’59”;
74. BRUSEGHIN a 7’59”;
80. PETACCHI st;
175. SIMONI st.

Notizie correlate