Anche la LND promuove la campagna “Un calcio allo spreco”

Anche la LND promuove la campagna “Un calcio allo spreco”

La campagna “UN CALCIO ALLO SPRECO”, promossa dalla LND, in collaborazione con Pof Ambiente e M7 Progettazione e Sviluppo, nasce con l’intento di agire contro gli sprechi di energia e acqua legati allo svolgimento delle attività sportive e dare una risposta concreta alla costruzione di un futuro più sostenibile in termini ambientali, economici, e di responsabilità sociale. L’intervento riguarderà l’installazione, presso gli impianti sportivi dove svolgono attività le società associate alla LND, di erogatori a basso flusso (EBF) per le docce. Questi dispositivi consentono di ridurre l’impiego di energia per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria usata per le docce, oltre a contenere il consumo stesso di acqua.
Si può stimare che, con l’impiego di questi dispositivi, facilmente applicabili a tutte le docce, è possibile ridurre il consumo di acqua di circa il 50%. Oltre al risparmio idrico, nel caso di utilizzo di acqua calda, viene ridotto anche il quantitativo di energia impiegato per riscaldarla, portando ad una riduzione di consumi energetici compresa tra il 20% e il 30%. In concreto l’installazione di ogni singolo EBF comporterà una riduzione delle emissioni di CO2 di circa 240 kg all’anno e consentirà la riduzione della bolletta energetica di circa 120 € all’anno.
L’adesione al progetto è completamente gratuita, avvalendosi degli incentivi statali ai sensi del d.m. 20 luglio 2004, e si svolgerà in due fasi:
1. si dovrà compilare il modulo di adesione all’iniziativa allegato e spedirlo secondo le modalità indicate;
2. gli EBF richiesti verranno recapitati con le istruzioni di montaggio. A installazione ultimata degli EBF, si dovrà inviare una dichiarazione di avvenuta installazione, nelle modalità indicate.
Considerati i benefici ambientali dell’iniziativa, i risparmi nella gestione degli impianti e la valenza di sensibilizzazione rispetto a temi tanto attuali quanto decisivi per il nostro futuro, è auspicabile che la campagna “UN CALCIO ALLO SPRECO” possa raggiungere una capillare adesione, anche grazie al contributo di tutti gli associati alla LND.

Notizie correlate